Il preside nega le lezioni in Dad agli studenti positivi e asintomatici: “Non posso interrogare uno studente malato”

WhatsApp
Telegram

A Siracusa, presso l’istituto Enrico Fermi, alcuni genitori protestano per la decisone della scuola di non far partecipare alle lezioni in didattica a distanza gli studenti positivi asintomatici.

“Il diritto alla tutela della salute è inalienabile”, spiega all’AGI il dirigente scolastico Antonio Ferrarini, che si chiede: “Potrei mai interrogare una persona malata?

Se uno studente risulta malato, prosegue il preside, non è nelle condizioni di poter svolgere attività didattica. Del resto, nello Stato italiano non è ammesso che persone malate debbano lavorare: questo principio vale sia per i lavoratori sia per gli studenti. Non c’entra nulla con la Didattica a distanza, si tratta di difendere non solo un diritto ma la salute dei nostri ragazzi”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur