Il Premio Nobel per la pace va al Premier etiope Abiy Ahmed Ali

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Premio Nobel per la Pace 2019 va al Premier etiope Abiy Ahmed Ali: “Testimonianza ideali unità”. Lo ha annunciato oggi l’Accademia reale svedese delle scienze a Oslo.

Abiy Ahmed Ali ha 43 anni ed è promotore dello storico accordo di pace con l’Eritrea, un anno fa incontrò il Premier Conte. Dall’aprile 2018 guida l’Etiopia, “oggi fiera in quanto nazione”, ha affermato l’ufficio del primo ministro, “una testimonianza senza tempo degli ideali di unità, cooperazione e coesistenza reciproca che il Premier ha costantemente sostenuto“.

In politica interna Abiy Ahmed Ali ha concentrato la sua azione sulla liberazione dei prigionieri politici e ha sempre cercato di promuovere la riconciliazione, solidarietà e giustizia sociale.

Un’Etiopia pacifica, stabile e di successo avrà molti effetti collaterali positivi ed aiuterà a rafforzare la fraternità tra le nazioni ed i popoli della regione” ha commentato Berit Reiss-Andersen a capo del comitato novergese dei Nobel.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione