Il Premio Nobel Parisi scrive un libro di fiabe e lo presenta agli alunni della primaria: “La scuola educhi alla curiosità e a imparare ad imparare”

WhatsApp
Telegram

Il Premio Nobel Giorgio Parisi ha scritto un libro di fiabe dal titolo ‘La mosca verdolina e altre storie per chi non vuole dormire’ che ha presentato agli alunni della scuola primaria ‘Trento e Trieste’ di Roma, in difficoltà perché non ci sono stati iscritti alla prima classe.

È importante che il centro di Roma non muoia, trasformandosi in un baraccone turistico“, ha detto Parisi , come si legge su L’Eco di Bergamo.

“La scuola è il futuro della città perché educa i futuri cittadini. L’importante è che la scuola educhi alla curiosità e a imparare ad imparare“, ha detto il Nobel per la Fisica.

La scelta di presentare il libro nella scuola primaria dove mio nipote è alunno – ha spiegato Parisi – nasce da una scelta precisa: impegnarmi in prima persona affinché il centro storico di questa città continui ad essere un luogo vitale, ospitale e ricco di umanità. Per difendere l’identità dei quartieri del centro, evitando che si trasformino in impersonali zone di passaggio per il turismo di massa, è cruciale sostenere e valorizzare tutti i luoghi capaci di consolidare la cultura collettiva e il senso di comunità. Penso alle librerie, ai teatri, ma soprattutto alle scuole. Le scuole del centro devono essere rafforzate e aiutate a crescere: sono un presidio prezioso, perché senza cultura, senza scuole, non esiste futuro per il centro storico di Roma“.

Si tratta di “favole che ho scritto, oltre trenta anni fa, per i miei figli, a cui si sono aggiunte quelle per i miei nipotini“, spiega Parisi.

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia