Il Piano per l’Estate e la selezione degli allievi: un modello di bando pubblico

Stampa

Un Piano per l’estate da 510 milioni di euro per permettere a allieve e allievi di riacquistare, dopo un anno e mezzo di pandemia, socialità e consolidare gli apprendimenti, fruendo di laboratori per il potenziamento delle competenze (ad esempio Italiano, Matematica, Lingue), di operosità educative basate su musica, arte, sport, digitale, percorsi sulla legalità e sulla sostenibilità, sulla tutela ambientale. Siamo giunti al punto start (anche se alcuni sono stati già avviati) del “Piano Estate” straordinario per il 2021. Serve, adesso, selezionare gli alunni per i tanti moduli finanziati. Come fare e cosa prevedere?

Il Piano e i bandi

Come più volte ribadito il Piano si sta articolando in tre fasi:

Potenziamento degli apprendimenti

Fase I, potenziamento degli apprendimenti (quasi conclusa): sarà riservata al rinforzo e al potenziamento degli apprendimenti per attività laboratoriali, scuola all’aperto, studio di gruppo, da realizzare anche sul territorio, con collaborazioni esterne o con il terzo settore.

Recupero della socialità

Fase II, recupero della socialità (luglio e agosto): continueranno le attività di potenziamento degli apprendimenti che saranno abbinate più intensamente da attività di raggruppamento e socializzazione in modalità Campus (con attività legate a Computing, Arte, Musica, vita Pubblica, Sport). Esisteranno moduli e laboratori di educazione motoria e gioco didattico, canto, musica, arte, scrittura creativa, educazione alla cittadinanza, debate, educazione alla sostenibilità, educazione all’imprenditorialità, potenziamento della lingua italiana e della scrittura, potenziamento delle competenze scientifiche e digitali (coding, media education, robotica). Le attività potranno tenersi, compatibilmente con le strutture di cui si dispone, in spazi aperti delle scuole e del territorio, teatri, cinema, musei, biblioteche, parchi e centri sportivi, con il coinvolgimento del terzo settore, di educatori ed esperti esterni;

Accoglienza

Fase III, Accoglienza (settembre, fino all’avvio delle lezioni): connessa con le precedenti, sarà di vero e proprio avvio del prossimo anno scolastico. Proseguiranno le attività di potenziamento delle competenze e di accompagnamento di studentesse e studenti al nuovo inizio.

Attività e informeranno le famiglie

Le scuole prepareranno le attività e informeranno le famiglie. L’adesione da parte di studentesse e studenti sarà su base volontaria. Le attività si attueranno nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid.

Le risorse

Ottenute le risorse le scuole provvederanno a reclutare gli esperti e i tutor, all’interno o all’esterno della scuola e, successivamente, gli allievi. Sempre e comunque con bando pubblico.

Il richiamo normativo

  • Programma Operativo Nazionale 2014 – 2020 “Per la Scuola” finanziato dal Fondo Sociale Europeo a titolarità del Ministero della P.I.;
  • Nota prot. n. AOODGEFID/9707 del 27-04-2021 Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020. Asse I – Istruzione – Fondo Sociale Europeo (FSE).
  • Programma Operativo Complementare Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020. Asse I – Istruzione – Obiettivi specifici 10.1, 10.2 e 10.3 – Azioni 10.1.1, 10.2.2 e 10.3.1. – Realizzazione di percorsi educativi volti al potenziamento delle competenze e per l’aggregazione e la socializzazione delle studentesse e degli studenti nell’emergenza Covid-19 (Apprendimento e socialità);
  • Nota prot. n. 17509 del 04 giugno 2021 con la quale l’Autorità di Gestione comunica all’Ufficio Scolastico Regionale l’approvazione dei progetti di inclusione sociale e lotta al disagio – unitamente all’elenco dei progetti autorizzati – ai sensi dell’Avviso MIUR AOODGEFID/9707 del 27 aprile 2021.
  • Legge 59/97.
  • Decreto Lgs 112/98.
  • DPR 275/99.
  • Regolamento di contabilità generale dello Stato: Legge 94/97 – D.lgs 297/94 – D.lgs 165/2001 – D. lgs 150/2009;
  • Decreto Interministeriale 129/2018 “Regolamento recante istruzioni generali sulla gestione amministrativi-contabile delle istituzioni scolastiche ai sensi dell’art. 1 – comma 143 L. 107/2015.

Le informazioni del bando

Il bando deve contenere i seguenti elementi:

  • il periodo di svolgimento del bando.
  • Il numero massimo di corsisti per modulo non può superare le 25 unità.
  • Il numero minimo di corsisti per modulo non può essere inferiore alle 15 unità.

I criteri di selezione

Vanno, inoltre, valutando le tematiche di alcuni progetti, aggiungere, ad esempio, alcuni criteri di selezione degli alunni una quota pari al 30% da destinare alle eccellenze.

Farà fede la segnalazione da parte del docente di classe.

Nel caso di un numero di domande eccedente il massimo previsto, la selezione potrebbe essere effettuata sulla base di una graduatoria stilata seguendo, nell’ordine, i criteri deliberati dagli organi collegiali.

Inserire l’oggetto del bando

L’oggetto del bando deve contenere la dicitura “Avviso interno selezione corsisti alunni. Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020. Avviso pubblico n. 9707 del 27/04/2021 “Realizzazione di percorsi educativi volti al potenziamento delle competenze e per l’aggregazione e la socializzazione delle studentesse e degli studenti nell’emergenza Covid-19 (Apprendimento e socialità)”. Asse I – Istruzione – Fondo Sociale Europeo (FSE). Obiettivi specifici 10.1, 10.2 e 10.3 – Azioni 10.1.1, 10.2.2 e 10.3.1.”.

I moduli

In allegato rendiamo disponibili alcuni esempi di avvisi, schede e domande elaborati da istituzioni che sono esempio di “buone pratiche” della scuola italiana. Come quelli pubblicati dall’Istituto Comprensivo “Monteleone-Pascoli” di Taurianova (RC) diretto dal dirigente scolastico prof.ssa Maria Concetta Muscolino di grande competenza gestionale e amministrativa.

ANAGRAFICA STUDENTE CONSENSO TRATTAMENTO PON

DOMANDA-DI-SELEZIONE-ALUNNI

Selezione Alunni PROGETTO FSEPON

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti