Il nuovo Ministro dell’Istruzione deve essere un docente o un dirigente scolastico: il 93% dice sì ad una persona proveniente dal mondo della scuola [ESITO SONDAGGIO]

WhatsApp
Telegram

Il nuovo ministro dell’Istruzione? Dovrebbe essere una persona che proviene direttamente dal mondo della scuola e non da altri settori come capita spesso.

Si tratta dell’esito del sondaggio di Orizzonte Scuola che in circa 24 ore ha raccolto quasi 2500 risposte. Ebbene, per il 93,28% degli intervenuti alla breve rilevazione che non ha pretese statistiche, il prossimo inquilino di Viale Trastevere dovrà provenire dal mondo della scuola.

Di contro, per il 6,72% degli utenti il fatto che possa essere un insegnante o un dirigente non è indispensabile: basta che sappia svolgere al meglio il proprio lavoro.

 

Dunque la proposta di Marco Lodoli, scrittore e insegnante, dalle colonne de “Il Foglio”, in cui il docente si autocandida al Ministero dell’Istruzione, potrebbe non essere sgradita al popolo della scuola.

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur