Il Ministero pronto a nuove graduatorie per i precari. Con una novità

di Lalla
ipsef

red – Il Sole24Ore anticipa la volontà del Ministero di adeguarsi alla recente decisione del Consiglio di Stato sulle graduatorie di coda qualora il giudizio di ottemperanza sulle ordinanze diventi definitivo. Con una condizione per i docenti ricorrenti: bisognerà scegliere un’unica graduatoria nella quale inserirsi a pettine. Intanto però nel corso dell’anno scolastico 2009/10 potrebbe arrivare la decisione della Corte Costituzionale a rimettere in gioco la questione fino al prossimo aggiornamento.

red – Il Sole24Ore anticipa la volontà del Ministero di adeguarsi alla recente decisione del Consiglio di Stato sulle graduatorie di coda qualora il giudizio di ottemperanza sulle ordinanze diventi definitivo. Con una condizione per i docenti ricorrenti: bisognerà scegliere un’unica graduatoria nella quale inserirsi a pettine. Intanto però nel corso dell’anno scolastico 2009/10 potrebbe arrivare la decisione della Corte Costituzionale a rimettere in gioco la questione fino al prossimo aggiornamento.

Secondo quanto riportato da Viale Trastevere il Ministero minimizza il contenuto della recente sentenza del Consiglio di Stato che impone il collocamento a pettine nelle graduatorie aggiuntive per i ricorrenti Anief, spiegando che la situazione potrà essere risolta nel giro di 20 giorni.

Nello stesso tempo il Ministero lascia aperta la strada a nuove graduatorie, stilate in seguito all’applicazione della sentenza, e annuncia la possibilità di lasciare ai docenti la scelta di un’unica provincia nella quale essere inseriti a pettine, dunque anche diversa rispetto a quella scelta nel 2007, anno in cui le graduatorie furono dichiarate ad esaurimento, bloccando la possibilità, per i docenti inseriti, di trasferirsi in provincia ritenuta più idonea.

La sentenza del Consiglio di Stato

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione