Il metodo Alice per una scuola senza bullismo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il metodo pedagogico “Alice” è stato fondato da Valentino Giacomin, insegnante e giornalista trevisano che lo ha applicato con successo nelle scuole aperte in India, dove crescono gli allievi che superano esami e ottengono risultati di eccellenza, mentre il bullismo è quasi assente.

Ne parla La Nazione.

Dove sarà avviata la sperimentazione

La sperimentazione sarà attuata in alcune scuole toscane ed emiliane e coinvolgerà una decina di bambini iscritti alle primarie.

In che cosa consiste

Ecco alcuni esercizi: la concentrazione e l’attenzione degli alunni viene rafforzata facendo osservare loro per qualche minuto la luce di una candela; la lettura di parole ed espressioni, ripetute a occhi chiusi al contrario e anche in lingua inglese, stimola invece le capacità cognitive, la matematica si apprende meglio attraverso l’accensione di una serie di lampadine.

Oltre alle materie tradizionali si studiano filosofia, meditazione, yoga, medicina ayurvedica, agricoltura ed educazione alla spiritualità.

Giacomin ha ricevuto per la sua attività l’onoreficenza di Cavaliere della Solidarietà conferito dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel 2007 e il sostegno del Dalai Lama.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione