Il laboratorio scientifico, attività ludica dedicata alla ricerca e sperimentazione: ecco come organizzare un regolamento tipo

Stampa

Il laboratorio scientifico è dedicato alla ricerca, alla sperimentazione sempre mantenendo un aspetto ludico-scientifico e gratificante.

Esso va sempre affrontato con metodo e rigore nel senso che si rende necessario:

  • concludere tutte le esperienze;
  • coinvolgere gli alunni in prima persona con partecipazione diretta;
  • suscitare l’interesse di ciascuno attraverso osservazione diretta e produzione di materiale;
  • facilitare la comprensione e la comunicazione nelle sue varie forme;
  • condurre gli alunni all’acquisizione concreta del metodo di indagine scientifica avvalendosi dell’esperienza quotidiana;
  • abituare gli alunni a scrivere in modo più sintetico, a cogliere l’essenziale, a trascurare i particolari di scarsa importanza;
  • educare gli alunni ad ascoltare, a rispettare gli altri, ad intervenire davanti a molte persone senza sopraffare e senza essere sopraffatti.

Uso del laboratorio

L’accesso ai servizi offerti dal Laboratorio Scientifico è consentito alle classi in orario e al personale previa autorizzazione del Responsabile del Laboratorio.
Ciascun utente dichiara con l’utilizzo degli elaboratori di aver preso visione del Regolamento del Laboratorio Scientifico e di accettarlo in toto.
Gli utenti si assumono la responsabilità del loro corretto utilizzo, in particolare impegnandosi a salvaguardare la funzionalità e ad utilizzarli esclusivamente per le attività funzionali all’apprendimento.

Modalità di riconsegna dell’aula

I docenti al termine delle lezioni dovranno aver cura di aver controllato che gli alunni non abbiano contravvenuto alle norme descritte nel presente regolamento.
Il docente che utilizzerà l’aula nell’ultima ora di lezione ha il compito di accertarsi che vengano riposte le strumentazioni negli appositi contenitori, che le finestre e le porte siano chiuse e riconsegnare le chiavi al responsabile.

Inadempienze e danneggiamenti

Il ravviso di gravi inadempienze con danneggiamento volontario di materiale dell’aula comporta il risarcimento dei danni da parte degli utilizzatori.

Il mancato rispetto delle presenti norme può comportare l’esclusione temporanea o definitiva dell’utente dal Laboratorio.

I docenti che terranno lezioni con i propri alunni nel Laboratorio Scientifico si impegnano a spiegare e far rispettare agli alunni le norme descritte nel presente regolamento.

Gli insegnanti sono responsabili dell’uso di attrezzature o quant’altro presenti nel laboratorio. La mancata sorveglianza di alunni o del rispetto di codesto regolamento comporta la corresponsabilità su eventuali danni o disfunzioni.

L’insegnante farà terminare la sessione di lavoro con qualche minuto di anticipo per verificare personalmente che il laboratorio sia lasciato in ordine.

Principi generali

Il laboratorio è un luogo di lavoro e pertanto è soggetto al D.L 81 del 2008 sulla prevenzione e la sicurezza del lavoro.

I docenti illustrano le norme antinfortunistica previste per lo svolgimento in sicurezza delle attività di laboratorio.

Gli studenti e il personale, presenti in laboratorio per svolgere le loro attività devono rispettare le prescrizioni di sicurezza richiamate dalla cartellonistica e/o dai docenti. Il regolamento fa parte del PTOF di Istituto e una sua copia è affissa all’albo della scuola.

Il laboratorio è fruibile a tutte le classi

In orario curricolare l’accesso al laboratorio scientifico è consentito tutti i giorni solo per le attività programmate.

Per accedere al laboratorio scientifico è necessario prenotare la visita della classe su un apposito registro, almeno qualche giorno prima. Nei giorni e negli orari nei quali l’uso del laboratorio non è stato assegnato a nessuna classe, è possibile prenotare al momento l’uso dello stesso con il responsabile o con il Dirigente Scolastico.

Le altre attività didattiche

E’ possibile utilizzare il laboratorio per altre attività didattiche, quando non è occupato dai docenti di scienze, ai quali è comunque data sempre la precedenza.

Sarà cura del docente accompagnatore della classe registrare su un apposito registro l’attività svolta, l’ora e apporre la propria firma in entrata e in uscita.

Le norme di comportamento

Ogni volta che viene utilizzato il laboratorio, è necessario osservare opportune norme di comportamento per non arrecare danni alle apparecchiature e al materiale del laboratorio stesso.
Gli alunni non devono essere lasciati soli ad operare, senza la supervisione di un docente responsabile.
È opportuno che i ragazzi si rivolgano sempre al docente prima di utilizzare sostanze e strumenti.

Il dopo attività e il laboratorio

Dopo avere terminato un’attività, lavare la vetreria, pulire sempre tutte le attrezzature usate e l’area di lavoro, sistemare le attrezzature utilizzate nell’armadio e nel posto da cui sono state prelevate.
Segnalare al docente responsabile del laboratorio o al Dirigente Scolastico, eventuali rotture di strumenti e attrezzature.
Sarà possibile far prelevare al docente responsabile del laboratorio eventuale materiale necessario allo svolgimento delle attività.
Eventuali danni provocati volontariamente dagli alunni vanno risarciti.

Divieti

È vietato introdurre cibi e bevande in laboratorio. Comportamenti impropri saranno oggetto di richiamo ed eventualmente di sanzione secondo le modalità previste dal Regolamento di disciplina.
Bisogna raccogliere i capelli lunghi, togliere sciarpe, bandane, foulard e prestare attenzione nei movimenti quando si lavora con la fiamma del Bunsen o con reagenti chimici.
Bisogna verificare i limiti di tolleranza di uno strumento di misura elettrico e rispettarli scrupolosamente; non si devono toccare mai tali strumenti con le mani bagnate. 8- Non si devono toccare i reagenti chimici con le mani, non si deve inalarne i vapori, bisogna lavorare sotto cappa quando è richiesto.
Non si deve versare nel lavandino il contenuto di provette, becher ecc. senza il consenso dell’insegnante.
Bisogna astenersi da scherzi che potrebbero causare danni a chi li fa o a chi li subisce, non si deve correre né giocare.
Bisogna mettere in ordine il bancone a lavoro ultimato, sistemare la vetreria nel lavandino, lasciare i contenitori con sostanze inutilizzate o con sostanze da trattare sul bancone.
Non si deve mangiare né bere all’interno del laboratorio.

Materiali e temi di utilizzo del laboratorio

Nel caso di esperimenti “in corso” è necessario indicare, vicino ai materiali lasciati momentaneamente esposti, il nome della classe responsabile di tale attività.
Non si possono tenere impegnate (salvo casi particolari per i quali deve essere informato il responsabile) le attrezzature per periodi superiori ai 15 giorni.
Si consiglia di utilizzare i materiali soltanto all’interno del laboratorio.

Il Regolamento del Laboratorio Scientifico 

Poche scuole, per la verità, hanno predisposto un apposito Regolamento. Tra questi il Liceo “Carlo Botta” di Ivrea, presieduto dal Dirigente scolastico professoressa Lucia Mongiano che, anche in questo caso, si colloca tra quelli che possono essere individuati tra quelli che contribuiscono al successo della “Buona scuola”

Regolamento per il laboratorio scientifico

Stampa

Il 28 maggio partecipa alla Tavola rotonda “Memoria e legalità. Giovani e scuola in cammino per non dimenticare”