Il Fatto Quotidiano contro Gelmini: “Un disastro, a lei si deve lo sfascio della scuola”

WhatsApp
Telegram

Due pagine del Fatto Quotidiano sono dedicate al passaggio dell’ex ministra dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, da Forza Italia ad Azione, il partito di Carlo Calenda.

Il quotidiano diretto da Marco Travaglio non usa mezzi termini: “Il PD coccola Gelmini, ma prima la insultava”. Il giornale passa in rassegna le gaffe della ministra: la più memorabile quella del 2009 quando magnificò il tunnel dei neutrini tra la Svizzera e il Gran Sasso.

In un articolo a firma di Alex Corlazzoli, collaboratore del quotidiano e insegnante, si analizzano i tre anni di Gelmini all’Istruzione. Apice delle protesta contro l’ex ministra fu lo sciopero del 2009 che portò in piazza l’80% dei lavoratori della scuola.

La Gelmini portò avanti una serie di provvedimenti: l’obbligo del grembiulino; il ritorno alla valutazione in decimi alla scuola elementare e media; a causa della riduzione della spesa per l’Istruzione ritornò il maestro unico e un tempo scuola di 24 ore settimanali, senza tempo pieno; l’accorpamento di classi di concorso non omogenee. Alla secondaria di primo grado, per essere promossi era necessario ottenere la sufficienza in tutte le materie.

Persino il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, parlò della necessità di “rivedere alcuni tagli indiscriminati”.

Il quotidiano, poi, mette in evidenza le critiche dei dem sull’operato dell’ex ministra. Francesca Puglisi, ad esempio, disse: “Gelmini ci copre di ridicolo di fronte al mondo e non sarà possibile neppure ripararsi sotto al tunnel”. Gennaro Migliore, invece: “I neutrini? Il ministro della beata ignoranza colpisce ancora”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur