Il docente esperto, un capolavoro di pressapochismo. Si ignora il vissuto formativo di tanti docenti. Lettera

WhatsApp
Telegram

Inviato da Antonio Pirrotta – In questi anni, oltre a fare lezione, ai miei alunni ho anche raccontato di una scuola da prima della riforma dei decreti delegati e di una scuola del dopo i decreti delegati. Quando si racconta un prima e un dopo si racconta la storia.

Avrei voluto raccontare di una scuola, da prima degli stati generali della scuola e di una scuola del dopo gli stati generali della scuola. Non avrei mai immaginato che a Settembre dovrò raccontare di una scuola del dopo… un governo in carica con poteri di ordinaria amministrazione … che istituisce il docente esperto, con aumenti stipendiali raggiungibili dopo 10 anni di corsi di formazione.

Un capolavoro di pressapochismo, con la irriverenza di voler ignorare la storia e il vissuto formativo di migliaia di docenti. Ignorare la storia professionale dei docenti è una dinamica che crea discriminazione, per spiegare questo capolavoro di “ordinaria amministrazione” ho pensato a don Milani, non credo esista testo più appropriato: “Non c’è ingiustizia più grande che fare parti uguali tra diversi”. Come si dovrebbe sentire un docente che come me, con 35 anni d’insegnamento, vorrebbe aspirare a diventare docente esperto ma si vede preclusa la strada, in quanto non avrà altri 10 anni d’insegnamento a disposizione per raggiungere questo “agognato traguardo”.

La professionalità acquisita sul campo con il passare degli anni scolastici, i corsi di formazione pregressi, sono zavorra da buttare o ricchezza da condividere? La discriminazione la si crea anche quando si palesa un criterio discriminatorio che impedisce a una corposa categoria di docenti l’accesso ad un diritto. Se qualcuno ha dimenticato oppure è convinto che questa corposa categoria non abbia le capacità di fare opinione, ricordo che i padri costituzionalisti, padri che hanno saputo guardare lontano, ci hanno garantito un diritto uguale per tutti i cittadini italiani (compresi i docenti), il diritto di voto.

WhatsApp
Telegram

Avviso importante: come ottenere la Cessione del Quinto in Convenzione NoiPa senza pagare Commissioni e Spese d’istruttoria con PrestitoPiù