Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Il cuore, un’UdA per parlarne: movimento, dieta e prevenzione

WhatsApp
Telegram

La Giornata mondiale del cuore è stata creata per annunciare a ciascuno, alle persone di tutto il mondo che le malattie cardiache, l’infarto e l’ictus, sono la principale causa di morte al mondo.
Insieme a organizzazioni come l’OMS e a realtà come le scuole, la World Heart Federation divulga la notizia che almeno l’80% delle morti premature per malattie cardiache e ictus potrebbe essere evitato se i principali fattori di rischio – che sono il tabacco, la dieta malsana e l’inattività fisica – fossero effettivamente e quotidianamente controllati.

Il tema del 2021

Quest’anno il tema della “Giornata mondiale del cuore” “Usa il cuore per connettere” dopo un anno e mezzo di pandemia, durante il quale e per mezzo del COVID, si è richiesto di mantenere le distanze.

In questo momento storico, dunque, la Giornata Mondiale del Cuore 2021, si propone, dunque e fortemente, come evento per connettere le persone.

Celebra “Il mio cuore, il tuo cuore”

Celebra “Il mio cuore, il tuo cuore”, come docente, come alunno, come genitore e, più in generale, come scuola questo 29 settembre del 2021, come ogni altro 29 di settembre, questa “Giornata mondiale del cuore” assumendoti la responsabilità della salute del tuo cuore e diffondendo il messaggio agli altri.

World Heart Federation

Creato dalla World Heart Federation, la “Giornata mondiale del cuore” mira, prioritariamente, a sensibilizzare sulla importanza insostituibile della salute globale del cuore e a incoraggiare le persone (i nostri alunni, di qualsiasi ordine e grado) a prendere rimedi seri e, principalmente, duraturi per migliorare la loro salute cardiovascolare.

Malattie cardiache e ictus sono la principale causa di morte in tutto il mondo. Almeno l’80% delle morti premature da queste malattie sono evitabili se i principali fattori di rischio fossero controllati.

Vivere di più: dalla cura delle malattie cardiovascolari al trapianto del cuore

Di cosa parlare in questa giornata fantastica?

Parlare di trapianti, in questa giornata particolare, aiuta gli studenti a comprendere il funzionamento e l’anatomia del cuore e ad apprendere nuove tecniche mediche che aiutano le persone a vivere una vita più lunga e più sana.

Esaminare e valutare i cambiamenti nella dieta e nello stile di vita

È la giornata nella quale è necessario esaminare e valutare i cambiamenti nella dieta e nello stile di vita dalla preistoria ai tempi moderni e come queste differenze hanno favorito l’insorgere (e un trattamento migliore) delle malattie cardiache.

Inoltre, è la giornata nella quale insegnare i fattori di rischio e i sintomi di un infarto e i cambiamenti fisiologici che si verificano una volta che si verifica il blocco delle arterie.

L’obesità

Infine, è la giornata nella quale, nelle nostre scuole, è il caso di esplorare i problemi di salute associati al sovrappeso, compresi i rischi per il cuore.

Bisogna aiutare gli studenti a capire come l’ipertensione sia un fattore di rischio principale per le malattie cardiache e gli ictus.

Cosa succede nella Giornata Mondiale del Cuore?

Governi e organizzazioni non governative di tutto il mondo, oltre ai milioni di istituti scolastici del pianeta, uniti in un unico e forte slancio di vita, colorato e profumato, celebrano e promuovono la “Giornata Mondiale del Cuore” con attività come corse divertenti, conferenze pubbliche, concerti ed eventi sportivi. La World Heart Federation organizza eventi di sensibilizzazione in più di 100 paesi.

Esse comprendono:

Controlli dello stato di salute.

Eventi sportivi, tra cui passeggiate, corse e sessioni di fitness.

Conferenze pubbliche e forum scientifici

Spettacoli teatrali e concerti.

Esposizioni.

Queste attività sono svolte, nel mondo, anche nei territori più isolati della terra, in collaborazione con organizzazioni come l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), che è, in questo caso specifico, l’autorità di direzione e coordinamento dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la salute nel mondo.

Ma, adesso, è necessario comprendere cosa fare nelle nostre scuole; cosa possiamo fare, ciascuno di noi, concretamente.

Non è una giornata festiva ma un giorno nel quale fare festa e gridare alla vita

La Giornata Mondiale del Cuore è un’osservanza globale, ma non è un giorno festivo. Ma non dimentichiamoci che è una giornata nella quale fare festa.

Informazioni sulla Giornata Mondiale del Cuore

Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di morte in tutto il mondo e si prevede che rimanga tale, secondo l’OMS. Circa 17,5 milioni di persone sono morte per malattie cardiovascolari nel 2020, rappresentando il 30% di tutti i decessi globali. I fattori di rischio che possono portare a malattie cardiache e ictus includono:

Aumento della pressione sanguigna, del colesterolo e dei livelli di glucosio.

Fumo ed alcool.

Assunzione inadeguata di carni, formaggi, olii e, anche, frutta in maniera particolare.

Obesità, naturalmente, come conseguenza, in modo particolare del punto precedente.

Le vie lungo le quali condurre i nostri alunni

Ma quali strade percorrere insieme ai nostri alunni? Ai nostri colleghi. Indichiamole qui, a seguire:

Attività e Salute

Sensibilizzare alunni e docenti, genitori e personale scolastico, il mondo intero, sulla rilevanza che ha il prendersi cura del proprio cuore attraverso la prevenzione primaria, usando migliorati stili di vita e attività fisica ininterrotta, interrompere di fumare riducendo l’assunzione di sostanze alcoliche.

Prevenzione

La prevenzione è un deterrente importante per evitare l’insorgenza di malattie cardiovascolari. Per questa motivazione per la Giornata del Cuore, è necessario incentivare e promuovere, con forza, la cultura delle visite cardiologiche con la verifica del colesterolo, del peso e, principalmente, dell’indice della massa corporea (BMI) a partire dai ragazzi delle scuole fino ad estenderlo al resto della popolazione italiane e, in prospettiva, mondiale.

Sensibilizzazione

Rendere reattivo ciascun alunno, ciascuno di noi, per il tramite della prevenzione delle malattie cardiovascolari e attraverso una la cultura della defibrillazione cardiaca precoce con il Defibrillatore Semiautomatico esterno.

Parlarne a scuola

Ma come parlarne a scuola? Dove parlarne, fondamentalmente. Italiano, scienze, educazione civica, inglese? O più propriamente farne un importante strumento di vita e di prospettiva di lunga vita. Un suggerimento ci viene dall’ I.C. “A. Malerba” di Catania, guidato con una eccezionale competenza professionale dalla professoressa Agata Pappalardo, con una Unità di Apprendimento “Movimento al sentimento” rivolto agli alunni della scuola secondaria di I grado. Una UdA frutto di sinergie diverse, come quelle tra i professori Agatella Pennisi (Scienze Motorie), Fabio Nastasi (Musica), Delia Puglisi (Tecnologia), Fiori Michela (scienze biologiche e coordinatore), Angelo E. Intorre (Italiano) e Olga Mammano (assistente consulente).

Cosa si deve fare?

Cosa si chiede di fare? L’UdA prevede che “gli alunni devono monitorare il loro battito cardiaco. Dapprima gli verrà chiesto di misurare la frequenza cardiaca a riposo (misurazione del battito prima di iniziare l’attività fisica). Dopo aver svolto degli esercizi ginnici, verrà chiesto loro di monitorare la frequenza cardiaca sotto sforzo e di appuntare tutti i dati sul quaderno. (Scienze motorie) Durante l’esercizio aumenta la frequenza respiratoria e il cuore batte più velocemente perché deve pompare più sangue verso i muscoli coinvolti nello sforzo. Quando vengono sollecitati, hanno bisogno di una maggior quantità di ossigeno (presente nel sangue) per “bruciare” le sostanze che producono l’energia necessaria al movimento. Per cui è necessario che l’alunno sappia scegliere una dieta adeguata all’attività e al dispendio delle energie fisiche. (Tecnologia) L’elemento fondamentale e più antico della musica è il ritmo, profondamente legato alla natura e addirittura alla fisiologia umana. Il ritmo è movimento, corporeità e quindi danza. Attraverso il movimento l’uomo comunica, esprime ciò che prova, ciò che sente (Musica) Il cuore è un organo con specifiche funzioni (Scienze Biologiche) ma è anche alla base della vita di relazione di ciascun ragazzo. La presenza dell’assistente-consulente (Olga Mammano) permetterà ai ragazzi di imparare a misurare in maniera corretta le proprie pulsazioni cardiache, nonché rappresenterà un momento di conoscenza di primo pronto soccorso, ricordando a ciascun alunno che la prima cosa da fare è chiamare il 118 senza improvvisare. Anche la letteratura italiana ha dato voce al sentimento, al sogno nascosto del cuore innamorato e inquieto del poeta stilnovista, che trova pace nella contemplazione mistica dell’amata, resa irraggiungibile e angelica, mediatrice insostituibile tra la fragilità umana e l’onnipotenza divina. (italiano). Infine, al laboratorio di informatica, tutti i dati raccolti saranno analizzati e rappresentati utilizzando il programma Excel”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur