Il Conservatorio di Parma fa “troppo rumore”: ricorso al Tar per “silenziarlo”. Docenti e studenti increduli: “Vicenda assurda”

WhatsApp
Telegram

Il caso del “silenziatore” presso il Conservatorio Arrigo Boito di Parma sta generando molto dibattito e discussione non solo nella città, ma anche all’estero.

La famosa istituzione musicale rischia di dover interrompere i corsi a causa del rumore prodotto. Dopo i rilievi effettuati da Arpae a maggio 2021, il Comune ha chiesto la sospensione delle lezioni, ma la decisione definitiva spetta al Tar di Parma che si esprimerà a breve. Il Conservatorio Arrigo Boito, intanto, ha già avviato costosi lavori di insonorizzazione.

La notizia ha attirato l’attenzione di musicisti aspiranti da tutto il mondo e anche gli amici di una studentessa della scuola, che vivono in Estonia, si sono mostrati preoccupati. Le opinioni dei residenti nella zona sono contrastanti. Alcuni commentano la situazione con incredulità e stupore, mentre altri la considerano un’assurdità, come se chi abita vicino alla stazione chiedesse di fermare i treni a causa del rumore.  La maggior parte delle persone sembra essere a favore del Conservatorio, ma per chi lavora o abita nel palazzo adiacente alle ultime aule, le percussioni sono troppo forti e oltre i limiti imposti dalle norme. Questo è stato confermato dalle rilevazioni di Arpae e dalla denuncia presentata da tre studi legali.

La situazione è stata confermata da Arpae, e un esposto è stato presentato da tre studi legali. Il Comune di Parma ha risposto con una sospensione delle attività del Conservatorio, che tuttavia è stata bloccata dal Tar che ha respinto la misura adottata dal Comune lo scorso 14 luglio.

La sospensione delle attività avrebbe causato danni irreparabili ai programmi della scuola e agli studenti, ma i giudici hanno riconosciuto le misure adottate dal Conservatorio per insonorizzare le quattro aule incriminate. La decisione finale spetta ancora al Tar, con la possibilità di ricorso al Consiglio di Stato.

In una città che è stata la Capitale della Cultura 2020-21, con una statua di Paganini vicino al Conservatorio, tutto questo sembra davvero paradossale.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri