Il concorso ordinario è partito, Anief chiede di includere gli idonei in graduatoria: senza di loro avremo il 90% di bocciati

WhatsApp
Telegram

Anief – “Il concorso per la scuola secondaria a preso il via, con migliaia di candidati che hanno chiesto di partecipare: peccato che non potranno contare su una graduatoria di merito aperta agli idonei”. A ricordarlo, con rammarico, è stato Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, nel giorno dell’avvio della procedura concorsuale ordinaria per assumere oltre 30mila docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado, anche di sostegno, e che vedrà decine di migliaia di candidati misurarsi per l’accesso alla prova orale.

Intervistato dall’agenzia Teleborsa, il sindacalista ha detto che, per evitare l’esclusione dalle graduatorie finali del 90% dei partecipanti, rischiando così di vanificare il senso del concorso stesso, non si potrà non tenere conto di coloro che “hanno superato e supereranno tutte le prove concorsuali: invece, sono vincitori” a tutti gli effetti del concorso, alla pari “di chi si aggiudicherà l’immissione in ruolo subito. Quindi – ha concluso Pacifico – c’è estremo bisogno di avere una graduatoria degli idonei, perché occorre rispettare il merito”, così come è stato fatto di recente con un emendamento al decreto Milleproroghe per il concorso Stem.

Anief, a questo proposito, ha presentato uno specifico emendamento al decreto Sostegni ter per collocare gli idonei nelle graduatorie di merito di tutte le procedure concorsuali.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur