Il Comitato Nazionale docenti di Ruolo soddisfatto di poter insegnare in altre classi di concorso

Stampa

Il Comitato Nazionale docenti di Ruolo (Ingabbiati) esprime soddisfazione per la proposta di Decreto legislativo 377 alla L.107/15 che consentirebbe finalmente ai docenti di ruolo di poter uscire dalla “gabbia” e poter insegnare in altre classi di concorso.

Il Comitato, nato in Sicilia nel 2014 a seguito dall’esclusione dei docenti di ruolo dalla partecipazione ai PAS che avrebbe consentito di effettuare il passaggio di ruolo o di cattedra, ha sempre ritenuto ingiusto privare i docenti di ruolo di potersi formare e abilitare per poter insegnare in altre classi di concorso.
Abbiamo esperienze pluridecennali e conosciamo bene il mondo della scuola con alle spalle esperienza e aggiornamento continuo – dice il coordinatore nazionale prof. Roberto Guastella, e la possibilità di poter essere impegnati in altri insegnamenti non può che arricchire il mondo della scuola.
Molti di noi hanno ottenuto l’immissione in ruolo nell’attuale insegnamento grazie a concorsi o scorrimento Gae dopo anni e anni di precariato spesso prestato a molti chilometri di distanza dalla propria famiglia e/o casa. Non beneficiamo di alcun omaggio Ministeriale e, a differenza di diversi colleghi immessi in ruolo con la fase B e C della Legge 107/15, abbiamo dovuto rispettare i vari vincoli di permanenza triennale e/o quinquennale nella provincia o posto di titolarità.
Ci siamo dovuti “accontentare” di insegnare in classi di concorso diverse da quelle ambite e lo abbiamo sempre fatto con tanto amore, dedizione e impegno nonostante i tanti sacrifici. Oggi finalmente il Governo ci prende in seria considerazione dandoci la possibilità di realizzare i sogni: Acquisire altra abilitazione per poter Insegnare la disciplina che più desideriamo, quella disciplina che appaga la nostra crescita culturale oltre che professionale.
Avere un docente che insegna la disciplina che più ama non può che innalzare la prestazioe professionale e il tutto sarebbe ad esclusivo vantaggio dei discenti, conclude il coordinatore del Comitato.
Non siamo alla ricerca di ulteriori punteggi e non togliamo posti di lavnoro ai precari, in quanto essendo di ruolo, un posto eventualmente prendiamo e uno ne lasciamo.

Il Coordinatore Prof. Roberto Guastella

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata