Il CNAFAM interviene su riforma delle classi di concorso e utilizzazioni per l’a.s. 2012/13 per le discipline musicali

di Lalla
ipsef

red – Il CNAFAM (Coordinamento Nazionale Formazione Artistica, Musicale e Coreutica) esprime grande preoccupazione e allarme per l’ultima versione dello “Schema di regolamento recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento, ai sensi dell’art. 64, comma 4, lettera a) del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133”, datata 15/3/2011, non ancora approdata al Parlamento per il parere previsto, nonostante sia passato un anno dalla sua formulazione. Esprime la medesima preoccupazione per l’imminente avvio della procedura di utilizzazione del personale docente per l’a.s. 2012/2013, con particolare riguardo agli insegnamenti della sezione musicale dei Licei musicali e coreutici.

red – Il CNAFAM (Coordinamento Nazionale Formazione Artistica, Musicale e Coreutica) esprime grande preoccupazione e allarme per l’ultima versione dello “Schema di regolamento recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento, ai sensi dell’art. 64, comma 4, lettera a) del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133”, datata 15/3/2011, non ancora approdata al Parlamento per il parere previsto, nonostante sia passato un anno dalla sua formulazione. Esprime la medesima preoccupazione per l’imminente avvio della procedura di utilizzazione del personale docente per l’a.s. 2012/2013, con particolare riguardo agli insegnamenti della sezione musicale dei Licei musicali e coreutici.

Il documento

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare