Il caso della scuola d’arte che vende un quadro di Picasso per far studiare i ragazzi fragili: “Abbandonati dalle istituzioni, servono soldi”

WhatsApp
Telegram

La rinomata scuola d’arte “Bergognone” di Lodi, un prestigioso istituto dedicato a persone con gravi disabilità mentali, sta per vivere un momento cruciale della sua storia.

Il fondatore Angelo Frosio, noto anche per il suo ruolo di esperto caseario, ha annunciato un’asta di grande rilievo, in programma il 3 dicembre, per sostenere l’istituto in difficoltà finanziaria.

Come segnala il Corriere della Sera, tra i pezzi all’asta, spiccano opere di valore inestimabile, come un disegno di Pablo Picasso e un’opera di Piero Manzoni, oltre a un crocifisso ligneo legato a Papa Giovanni XXIII. Queste opere rappresentano non solo un importante patrimonio artistico, ma anche la storia e l’anima della scuola, fondata quasi cinquant’anni fa.

Frosio esprime amarezza per il mancato sostegno istituzionale negli ultimi anni. L’abbandono da parte delle istituzioni ha portato la scuola a una situazione disperata, dove la vendita di questi tesori artistici appare come l’unica soluzione per continuare a offrire educazione e supporto ai suoi studenti.

In aggiunta all’asta, gli stessi studenti, denominati “Folligeniali”, parteciperanno a un evento esibendosi in una canzone scritta con Frosio. Questo momento di espressione artistica e di raccolta fondi sottolinea l’importanza della scuola come luogo di crescita e inclusione sociale.

Frosio, il cui lavoro nel campo caseario contribuisce a sostenere la scuola, enfatizza che, nonostante le difficoltà, la chiusura non è un’opzione. La scuola ha urgente bisogno di fondi per affrontare i costi quotidiani e per continuare a essere un punto di riferimento nell’educazione artistica, specialmente per persone con disabilità.

Il sostegno da parte di volontari e amici internazionali, come quelli di Chicago, è fondamentale, ma non sufficiente per coprire tutte le esigenze. La Bergognone si avvicina al suo cinquantesimo anniversario nel 2025, un traguardo significativo per un’istituzione che ha sempre avuto al centro l’arte e l’inclusione, eliminando ogni barriera e differenza.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri