Il caro libri preoccupa il governo: Frassinetti e Valditara discutono misure di sostegno per le famiglie. Detrazioni e fondi in fase di valutazione

WhatsApp
Telegram

Il caro libri rappresenta un problema significativo per molte famiglie italiane, ma il Governo ha chiarito di voler intervenire a riguardo.

Le recenti dichiarazioni di Paola Frassinetti, Sottosegretario al Ministero dell’istruzione e del merito, rivelano un’attenzione specifica su questa tematica, con un obiettivo chiaro: supportare le famiglie in difficoltà.

Frassinetti, in un’intervista concessa all’Adnkronos, ha affermato: “Quello del caro libri è un tema molto caro al Governo e sul quale stiamo lavorando approfonditamente”. Questa dichiarazione enfatizza non solo l’importanza dell’argomento, ma anche la determinazione dell’esecutivo nell’elaborare soluzioni efficaci.

I libri scolastici, strumenti essenziali per l’educazione degli studenti, hanno visto nel corso degli anni un aumento costante dei prezzi. Questo ha inevitabilmente comportato un onere maggiore per le famiglie, soprattutto quelle con più figli o con disponibilità economiche limitate.

Da ciò emerge l’urgenza di politiche che possano attenuare l’effetto del caro libri. E sembra che il Governo stia valutando diverse opzioni. “Il ministro Valditara ha già incontrato in questi giorni il ministro Giorgetti per discutere dell’introduzione di misure che vadano a sostegno delle famiglie”, ha rivelato Frassinetti. Questo indica che l’esecutivo sta considerando diverse vie d’azione, che potrebbero includere detrazioni fiscali, simili a quanto già accade in altri Paesi europei, o fondi specifici per sostenere l’istruzione.

Il sostegno all’istruzione e l’accessibilità ai libri sono riconosciuti come pilastri fondamentali per una società avanzata. La determinazione del Governo nel cercare soluzioni evidenzia una consapevolezza di questo fatto e della necessità di garantire a tutti gli studenti le stesse opportunità educative.

Chiudendo la sua intervista, Frassinetti ha sottolineato: “Si tratta di una priorità per noi e stiamo lavorando per dare risposte concrete al problema”. Resta ora da vedere quali saranno le azioni definitive adottate e come influenzeranno la vita quotidiana delle famiglie italiane.

L’associazione dei librai

“Quella del caro libri è una polemica che di anno in anno si autoalimenta, creando allarmismi e danneggiando il sistema del tetto spesa, introdotto a tutela delle famiglie”. Così all’Adnkronos Paolo Ambrosini, Presidente di Ali, l’Associazione Librai Italiani Confcommercio. “Questa norma, che serve per limitare la scelta dei testi da parte degli istituti ad una cifra massima da spendere nell’arco di un ciclo di studi, è entrata in vigore 12 anni fa, stabilendo dei valori che sono rimasti invariati nel tempo, facendo un danno non solo alla filiera economica – visto l’inflazione che corre – ma anche al bilancio familiare”.

In quest’ottica, spiega ancora Ambrosini, s’inserisce il tema del sostegno alle famiglie: “E’ dal 2000 che proponiamo di detrarre la spesa dei libri di testo, anche con un fondo di sostegno ad hoc. Ricordiamo sempre che i libri sono un bene che ha una durata nel tempo ed alimentare polemiche sull’aumento dei prezzi finisce per creare un danno anche ai nostri figli, perché si finisce per privarli di uno strumento di sostegno necessario per la loro formazione. Come associazione, abbiamo già provveduto a segnalare la problematica al ministro dell’Istruzione, che so sta lavorando su una proposta che mira a risolvere le attuali problematiche”.

Infine, Ambrosini invita a non creare allarmismi sui rincari. “Se andiamo a vedere i dati sull’andamento inflattivo e lo paragoniamo all’aumento dei prezzi dei libri di testo non c’è corrispondenza: l’inflazione è al 6-7%, i libri sono aumentati del 3 massimo 4%, praticamente la metà. Il problema c’è, ma non bisogna aumentare polemiche sterili: il rischio più grande è quello di togliere ai nostri figli la possibilità di studiare”, conclude il presidente di Ali.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri