Il Cardinale Zuppi esorta la scuola a valorizzare l’essenza degli studenti, non l’apparenza

WhatsApp
Telegram

In occasione dell’apertura della terza giornata del Congresso della Federazione Italiana Scuole Materne (Fism), il Cardinale Matteo Zuppi, presidente della Conferenza Episcopale Italiana (Cei), ha rivolto un messaggio di profondo significato ai 250 delegati provenienti da tutta Italia, rappresentanti delle 9500 realtà educative federate.

Durante il suo intervento, il Cardinale Zuppi ha posto l’accento sull’importanza di seminare opere buone per raccogliere frutti abbondanti, ringraziando al contempo la Fism per la sua capacità di adattarsi ai tempi nuovi al fianco della Chiesa. In un’epoca caratterizzata dal soggettivismo etico e dal materialismo pratico, il presidente della Cei ha esortato gli educatori a far scoprire ai giovani il valore intrinseco di ciascun individuo, basato su ciò che si è realmente e non su ciò che si appare.

Il Cardinale ha sottolineato l’importanza di promuovere l’essere insieme, piuttosto che il protagonismo individuale, evidenziando la bellezza dei bambini che le scuole continuano ad accogliere e nei quali vengono seminate le basi per il futuro. Zuppi ha invitato gli educatori a concentrarsi sull’essenza dei loro studenti, valorizzando le loro qualità interiori e la loro unicità, piuttosto che concentrarsi sull’apparenza esteriore o sulle tendenze effimere della società.

Il messaggio del presidente della Cei risuona come un monito per il sistema educativo, affinché si impegni a formare giovani consapevoli del proprio valore intrinseco, pronti a contribuire positivamente alla società attraverso la collaborazione e la condivisione, anziché attraverso la ricerca del protagonismo fine a se stesso

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA