Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Il blended learning, insegnare in presenza ed online: scarica modello di unità di apprendimento

Stampa

Qual è la definizione di blended learning? Pensa per un momento ad alcune pratiche e frasi correlate: blended learning, eLearning, remote learning (e suggerimenti per l’apprendimento remoto). Apprendimento ibrido. Capovolgere la classe.

Tutte queste pratiche implicano l’apprendimento, il concetto di luogo o distanza e l’uso della tecnologia. In qualunque modo si scelga di chiamarlo, il blended learning combina classroom e l’online education. E grazie ai miglioramenti sia nel curriculum scolastico che nella tecnologia digitale, come modello di apprendimento continua a guadagnare slancio. Mentre gli esperti dell’istruzione continuano a discutere l’efficacia del blended learning, la sua esistenza li ha sfidati a rivalutare non solo il posto della tecnologia dentro (e fuori) la classe, ma anche come raggiungere e insegnare agli studenti in modo più efficace.

Questo da solo è uno dei principali vantaggi del blended learning (e un obiettivo comune delle risorse di apprendimento misto) .

La definizione di blended learning

L’Oxford Dictionary definisce Blended Learning: uno stile di istruzione in cui gli studenti imparano tramite i media elettronici e online, nonché l’insegnamento tradizionale faccia a faccia.

Definire un’istruzione ibrida o blended learning è un compito più complicato di quanto si possa pensare: le opinioni variano notevolmente in merito. In un rapporto sui meriti e il potenziale dell’istruzione mista, alcuni pedagogisti hanno definito i corsi ibridi come quelli che “si integrano online con le tradizionali attività di classe faccia a faccia in modo pianificato e pedagogicamente prezioso”. Gli educatori probabilmente non sono d’accordo su ciò che si qualifica come “pedagogicamente prezioso”, ma l’essenza è chiara: l’istruzione ibrida, il blended learning, utilizza la tecnologia online non solo per integrare, ma trasformare e migliorare il processo di apprendimento.

Il blended learning di successo si verifica quando la tecnologia e l’insegnamento si informano a vicenda

Ciò non significa che un professore possa semplicemente avviare una chat room o caricare video di lezioni e dire che sta conducendo una classe ibrida. Secondo Education Elements, che sviluppa tecnologie di apprendimento ibride, l’apprendimento misto (blended learning) di successo si verifica quando la tecnologia e l’insegnamento si informano a vicenda: il materiale diventa dinamico quando raggiunge studenti con diversi stili di apprendimento. In altre parole, le aule ibride su Internet possono raggiungere e coinvolgere gli studenti in un modo veramente personalizzabile. In questo scenario, l’istruzione online è un punto di svolta, non solo un supplemento per lo status quo. Ma che aspetto ha in pratica questo modello teorico?

Un approccio all’apprendimento che combina esperienze di apprendimento

Altra definizione di blended learning: l’apprendimento misto è un approccio all’apprendimento che combina esperienze di apprendimento faccia a faccia e online. Idealmente, ciascuno (sia online che offline) completerà l’altro utilizzando la sua forza particolare.

Contesto del Blended Learning

Sebbene generalmente visto come una ‘tendenza’ nell’”apprendimento progressivo”, il Blended Learning può anche essere visto come una sorta di reliquia simbolica del divario tra l’istruzione tradizionale (per l’ultimo secolo o giù di lì nelle scuole di mattoni e malta e aule) e apprendimento connesso e digitale. Questo, ovviamente, implica che il solo digitale è il futuro e l’ultima incarnazione dell’apprendimento, che è una visione miope. Il punto, tuttavia, è che l’apprendimento misto è un mix di vecchio e nuovo tanto quanto è un mix di apprendimento fisico e digitale.

Tipi di apprendimento misto

Flipped Classroom, Hybrid Learning.

Fattori che contribuiscono al successo del Blended Learning

Aumento della tecnologia di apprendimento digitale e mobile.

Concetti educativi correlati

Apprendimento basato su progetti, mentalità di crescita, pensiero progettuale, robotica

Tendenze culturali correlate

ELearning e apprendimento a distanza; il passaggio dalla ‘televisione’ a ‘YouTube’, crescita dei social media, lavoro da casa / uffici remoti

Altro dal Web

Strumenti e risorse per l’apprendimento misto sono: Google Classroom, YouTube, Zoom, Microsoft Teams, Skype, Moodle, Blackboard.

Esempi di apprendimento misto

Studenti che svolgono lavori di gruppo faccia a faccia in classe poi tornano a casa per analizzare quel lavoro e consegnano un video come modulo di valutazione; seguire un corso online, quindi ricevere tutoraggio faccia a faccia tra le lezioni online

Il sistema di gestione dei corsi per connettersi con gli studenti online

Nel corso dell’istruzione superiore, il Blended Learning o ibrido è uno strumento elegante ma relativamente nuovo e non tutti i professori lo usano allo stesso modo. Tuttavia, sono emerse tendenze: ad esempio, la maggior parte dei professori in classi miste utilizza una versione di un’applicazione del sistema di gestione dei corsi per connettersi con gli studenti online. Blackboard e Moodle sono forse due delle applicazioni LMS più note utilizzate oggi, ma lentamente vengono integrate – o migliorate – da contenuti basati su cloud e sistemi di gestione dell’apprendimento. Attraverso piattaforme come queste, gli studenti possono accedere a video di lezioni, tenere traccia di compiti e progressi, interagire con professori e colleghi e rivedere altri materiali di supporto, come presentazioni PowerPoint o articoli accademici.

Il driver online

Tuttavia, anche se tutti i professori usassero la stessa piattaforma, ciascuno di essi potrebbe integrarli in modo diverso nelle proprie classi. Secondo un rapporto sull’argomento, i professori potrebbero integrare i corsi tradizionali con i media online in classe, o semplicemente alternare tra lezioni online e in aula. Forse uno dei modelli di insegnamento ibrido più recenti, o almeno più ampiamente trattati, è quello che Innosight chiama il metodo del “driver online” o, come è noto, “flipping”.

Come le classi ibride stanno ridefinendo l’istruzione: il flipping

Anni fa, alcuni media hanno colto il vento di un modello educativo relativamente nuovo chiamato “flipping”, che in realtà è solo un adattamento della definizione di apprendimento misto. In una classe tradizionale, gli istruttori usano il tempo della lezione per tenere lezioni e diffondere materiali di supporto. Gli studenti, quindi, esaminano questi materiali e completano i compiti a casa, nel loro tempo libero. Con un po’ di fortuna, gli insegnanti rivedranno tali compiti in classe il giorno successivo, o almeno terranno l’orario di ufficio in modo che possano rispondere alle domande e offrire supporto.

Il “Flipping” sfida queste convenzioni. In questo metodo, insegnanti e professori utilizzano i media online per consegnare appunti, lezioni e materiale del corso correlato. Gli studenti esaminano questi materiali a casa e secondo i propri ritmi. I periodi di lezione vengono quindi trasformati in periodi di lavoro pratico in cui l’insegnante – che avrà già tenuto la sua lezione in formato digitale – è libero di rispondere a domande, impegnarsi in discussioni a livello di classe o offrire altri mezzi di supporto. L’apprendimento misto sembra rafforzare l’apprendimento incentrato sullo studente, consentendo agli studenti di padroneggiare i contenuti in modo individuale. Ma è efficace?

Il blended learning, qualunque sia l’applicazione, può davvero trasformare l’istruzione così come la conosciamo?

L’apprendimento misto funziona?

Non tutti gli studenti imparano allo stesso modo. Questo non è un concetto particolarmente nuovo, ma è importante. La programmazione dell’educazione della prima infanzia, lo riconosce e quindi progetta la programmazione in un modo che raggiunga gli studenti uditivi, visivi e cinetici allo stesso modo. Gli studenti non superano mai i loro stili di apprendimento, quindi perché le aule scolastiche tradizionali non riescono a coinvolgerli tutti?

Trasforma un metodo di insegnamento ampiamente trasmissivo in uno veramente interattivo

Questa è la vera forza del blended learning: trasforma un metodo di insegnamento ampiamente trasmissivo – diciamo, un professore che tiene lezioni per quella che sembra un’eternità – in uno veramente interattivo. La definizione di blended learning sembra ideale sulla carta, ma funziona? Una meta-analisi del 2020 pubblicata suggerisce di sì. Secondo il rapporto, gli studenti esposti sia all’istruzione faccia a faccia che online hanno avuto più successo rispetto agli studenti interamente in un campo o nell’altro.

C’è una cattura?

Ovviamente, nessun modello educativo è valido per tutti e alcune classi ibride sono probabilmente più efficaci di altre. Secondo una revisione della letteratura scientifica pubblicata dall’Australasian Society for Computers in Learning in Tertiary Education, una serie di fattori influisce sul successo dell’apprendimento ibrido. Gli insegnanti devono essere impegnati e ben formati nel blended learning e ibrida e nelle sue tecnologie, e gli studenti devono avere una chiara comprensione di ciò che ci si aspetta da loro in questo nuovo ambiente.7

L’Istituto Omnicomprensivo Statale Polla Ic – Ipss Polla di Polla (Sa) ha lavorato ad un’UdA con questa particolare metodologia. Una vera fortuna per quanti ritengono che l’innovazione deve essere la via maestra per ammodernare la scuola.

UDA SCHEMA_UDA CON BLENDED LEARNING

Stampa

Personale all’estero: preparati al colloquio!