Il 15 gennaio sarà il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno: ecco perché

WhatsApp
Telegram

Inizia un nuovo anno e con esso si avvicina un momento particolarmente critico per il benessere mentale: il “Blue Monday”. Il termine “Blue Monday”, che in inglese si traduce in “lunedì triste”, si riferisce al terzo lunedì di gennaio, considerato il giorno più deprimente dell’anno.

Tale definizione è emersa per la prima volta nel 2005, a seguito di una formula matematica proposta dal dottor Cliff Arnall, psicologo presso l’Università di Cardiff. Sebbene non vi sia una base scientifica solida, il “Blue Monday” ha guadagnato notorietà e continua a essere un punto di riferimento nel discorso pubblico.

Le ragioni dietro questa percezione di tristezza sono molteplici. Fattori come la scarsa luce, le basse temperature, la fine delle festività e le delusioni relative ai propositi di inizio anno influenzano sensibilmente il morale delle persone. A ciò si aggiungono le conseguenze delle spese natalizie, che spesso si riflettono sullo stato del portafoglio, e il senso di pesantezza fisica dopo le festività.

Interessante è il dato che, nella settimana del Blue Monday, si registra un aumento significativo nelle richieste di supporto psicologico. Nel gennaio 2023, ad esempio, tali richieste sono aumentate del 28% in concomitanza con questo periodo, rispetto al 17% della prima settimana e una media mensile del 20%. Il trend non è nuovo: dati simili sono stati registrati negli anni precedenti, con un incremento costante durante la settimana del Blue Monday rispetto al resto dell’anno.

Particolarmente rilevante è l’attenzione della Generazione Z, ovvero i giovani tra i 19 e i 25 anni, verso la salute mentale. Il gruppo generazionale, che rappresenta il 44% delle richieste di supporto psicologico, dimostra una crescente consapevolezza e un impegno nel curare il proprio benessere mentale. A differenza delle generazioni precedenti, i giovani di oggi stanno attivamente cercando di superare lo stigma associato alla consulenza psicologica, una volta considerata tabù e motivo di vergogna.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri