III ciclo TFA nei prossimi mesi, no abilitati in GaE, fattibile provincializzazione graduatorie di istituto. A.D.A.M. al Miur

Stampa

Nel pomeriggio di ieri una delegazione dell'associazione A.D.A.M., Associazione Docenti Abilitati per Merito, guidata dalla presidente Alessandra Operamolla, ha incontrato, presso gli uffici del Gabinetto del Ministro Stefania Giannini in  viale Trastevere a Roma , il dottor Luciano Chiappetta, Consigliere del Ministro e già Direttore generale.

Nel pomeriggio di ieri una delegazione dell'associazione A.D.A.M., Associazione Docenti Abilitati per Merito, guidata dalla presidente Alessandra Operamolla, ha incontrato, presso gli uffici del Gabinetto del Ministro Stefania Giannini in  viale Trastevere a Roma , il dottor Luciano Chiappetta, Consigliere del Ministro e già Direttore generale.

Il colloquio, convocato dal Ministero a seguito di una richiesta ufficiale dell'associazione, ha permesso ai rappresentanti dell'A.D.A.M. di presentare le seguenti richieste:

1) inserimento degli abilitati nelle graduatorie ad esaurimento, e loro accesso ai ruoli nell'arco di cinque anni; 

2) in alternativa, attivazione di procedure concorsuali riservate agli abilitati per l'accesso ai futuri concorsi con esoneri relativamente al proprio specifico percorso, incluso l'accesso per soli titoli per gli abilitati TFA; 

2) trasformazione delle attuali graduatorie d'istituto in graduatorie provinciali e conseguente rimozione del limite delle 20 scuole nell'ambito della stessa provincia;

3) attivazione di progetti "salvaprecari" riservati ai docenti abilitati non ancora assunti.

Il Dott. Chiappetta ha ascoltato con attenzione le proposte avanzate dai rappresentanti dell'A.D.A.M., cui ha fornito le seguenti risposte:

1) l'ingresso degli abilitati nelle GaE non è nell'agenda del Ministero, che persegue la linea valida dal 2006. Soltanto un intervento politico può rovesciare questa situazione; 

2) la gestione della fase transitoria prevederà certamente una serie di esoneri per l'accesso ai futuri concorsi-corsi con conseguente scuola di specializzazione; la possibilità di sottoporre gli abilitati TFA a una procedura di accesso per soli titoli non è esclusa, ma è vincolata alle intenzioni del Governo;

3) la provincializzazione delle graduatorie d'istituto è attuabile e incontra il favore del Gabinetto tecnico: essa tuttavia potrà avvenire soltanto al prossimo aggiornamento delle graduatorie, che slitterà al 2018; 

4) il ricorso all'iniziativa "salvaprecari"  avviene solitamente in seguito a riduzione dell'organico a tempo indeterminato; non si configura una tale necessità a seguito dell'attuazione del piano assunzionale che ha esteso l'organico di 50mila cattedre.

Il dottor Chiappetta ha inoltre confermato che il MIUR intende mantenere aperto un canale di abilitazione, bandendo nei prossimi mesi il terzo ciclo di TFA.

Il colloquio si è concluso con il proposito di riavviare il confronto con l'inizio del prossimo anno scolastico, quando la conclusione del piano di mobilità consentirà di trarre un calcolo più chiaro del fabbisogno.

L'associazione A.D.A.M. ringrazia il Ministro Giannini, il direttore Chiappetta e lo staff del MIUR, auspicando che l'interlocuzione avviata possa proseguire.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur