Idonei Stem si oppongono ai nuovi concorsi e chiedono la graduatoria di merito

Stampa

Coordinamento Nazionale Vincitori Concorso Scuola, Sezione Idonei STEM 2021 – Il concorso ordinario STEM conclusosi nella maggior parte delle regioni ha prodotto circa 1500 idonei non vincitori, cioè candidati che pur superando tutte le prove non sono rientrati in posizione utile da occupare i posti messi a bando. Con la conclusione delle procedure ancora in fase di svolgimento si prevede che questo numero superi le 2000 unità.

Il bando del concorso ordinario (D.D. 826/2021) prevede la formazione di graduatorie di merito solo per i vincitori, senza nessuna possibilità di assunzione a tempo indeterminato per gli idonei, ai quali resta l’abilitazione all’insegnamento, che di fatto ha poche possibilità di essere utilizzata, visto che poi si è proceduto ad assumere in modo straordinario da altri canali.

Il decreto Sostegni Bis (D.L. 73/2021 art.59 ) ha infatti creato una situazione paradossale, favorendo assunzioni da procedure straordinarie a sfavore di quelle ordinarie.

Infatti con apposita modifica legislativa sono state ampliate le graduatorie di merito del concorso straordinario 2020 introducendo tutti gli idonei, ed è poi stata bandita una nuova procedura straordinaria di assunzione da GPS prima fascia per i docenti con almeno tre anni di servizio.

Gli idonei STEM che invece hanno superato una procedura di selezione ordinaria si sono visti quindi scavalcare anche dalle assunzioni da GPS che invece per legge sarebbero dovute servire solo in caso di esubero di posti in assenza di vincitori di concorso.

E rischiano di venire del tutto abbandonati qualora venissero effettivamente banditi ulteriori concorsi per le stesse classi di concorso STEM.

Si fa presente che attualmente parecchie cattedre delle classi di concorso STEM sono state date in supplenza pur essendoci autorizzazione da parte del MEF per l’assunzione di persone idonee in servizio, e molti istituti lamentano la mancanza di insegnanti delle classi di concorso STEM in quanto molti sono professionisti del settore privato, con tanta esperienza, che non sono disposti a cedere il loro rapporto di lavoro a tempo indeterminato per una supplenza annuale.

D’altra parte è ancor più grave che siano state assunte persone dalla GPS, in palese contrasto con l’articolo 97 della Costituzione, il quale stabilisce che nelle pubbliche amministrazioni si accede mediante concorso.

Gli idonei STEM chiedono al MIUR di intervenire con una modifica legislativa, come avvenuto per il concorso straordinario, che li immetta nelle graduatorie di merito delle procedure concorsuali STEM appena superate. Inoltre chiedono di non attivare nuove procedure concorsuali per classi di concorso dove ci sono migliaia di idonei che un concorso lo hanno già superato. In questo periodo di crisi sanitaria ed economica si ritiene irragionevole investire il denaro dei contribuenti per dei concorsi ridondanti.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur