Concorso Stem, docenti idonei esultano per inserimento in graduatoria: “Felici per aver sanato stortura normativa. Adesso percorso per portarci in cattedra” [INTERVISTA]

WhatsApp
Telegram

Sono soddisfatti gli idonei del concorso STEM DM 826 dell’11 giugno 2021, dopo il via libera da parte della commissione Bilancio e Affari Costituzionali in merito al decreto milleproroghe e all’emendamento per la formazione delle graduatorie di merito.

Chi sono gli idonei del concorso STEM A020, A026, A027, A028, A041

Si tratta di docenti che hanno superato le prove del concorso DD n. 826 dell’11 giugno 2021, ottenendo l’abilitazione per la classe di concorso in oggetto, ma che non sono rientrati in graduatoria perchè collocati in base al punteggio oltre il numero dei posti banditi per classe di concorso nella singola regione.

Si è venuta quindi a creare il paradosso di docenti che hanno superato le prove di un concorso ordinario ma che avrebbero dovuto sostenere anche il successivo nella speranza di potersi collocare all’interno dei posti banditi.

Nel frattempo le scuole sono alla disperata ricerca di insegnanti proprio di queste classi di concorso.

Tabella posti vuoti

Concorso discipline STEM, ecco le graduatorie. TABELLA posti vuoti per classe di concorso e regione [In aggiornamento]

A Orizzonte Scuola, interviene Danilo Andrea Rafaschieri, presidente del Comitato Idonei Stem: “È stato un mese ricco di passione, abbiamo visto sfumare a dicembre nella legge di bilancio la possibilità di essere ammessi ad una graduatoria di merito per l’immissione in ruolo, e riproposti poi ben 5 emendamenti al decreto Milleproroghe”.

Poi aggiunge: “Tre di questi hanno superato il vaglio dell’ammissibilità alla votazione in commissione, rimaneva però la spada di Damocle della valutazione economica, superata nella serata di ieri con la riformulazione degli emendamenti Gallo (M5S, n. 1.99) e Casciello (FI, n.5.47) che unificati in un solo emendamento hanno visto finalmente l’approvazione definitiva in commissioni riunite (I e V)”.

Spazio poi alle considerazioni: “Abbiamo accolto con grande entusiasmo la notizia dataci dai nostri referenti politici, che vogliamo ringraziare per il supporto in questi mesi e per essere stati caparbi nel voler sanare questa stortura che ci vedeva coinvolti”

Infine aggiunge: “Non rimane ora che aspettare l’ufficialità del voto in assemblea, sul quale pare si voglia porre la questione di fiducia, per poter decretare la vittoria e poi continuare a monitorare le azioni successive (decreto del MI per la formazione delle graduatorie, attuazione di queste ultime da parte degli USR) che porteranno tutti noi in cattedra”.

Decreto milleproroghe, novità per la scuola: dal nuovo concorso straordinario per i precari all’inserimento degli idonei nelle graduatorie di merito

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Corso tecnico/pratico di Eurosofia a cura di Evelina Chiocca, Ernesto Ciracì, Walter Miceli