Idonei infanzia e primaria concorso 2016: assunzione nostro diritto. No a soluzioni che ci penalizzino

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato Idonei infanzia e primaria concorso 2016 – Gli Idonei Infanzia e Primaria Concorso 2016, in queste ore sono, ancora una volta, al centro dell’attenzione definiti ” il problema idonei” in virtù di uno strategico, possibile, piano che li veda in GM ” calderone” insieme ai vincitori, DM e SFP.

Ricordiamo che gli idonei hanno superato anch’essi un concorso e rivendicano il loro diritto al ruolo perché lo hanno conquistato, perché il limite del 10% e’ incostituzionale e perché gli è stato riconosciuto. In legge di bilancio chiaro il concetto: si può scorrere nelle GM per le assunzioni anche degli idonei. Ora si comincia a parlare di inserire i diplomati magistrali nella Gm del suddetto concorso, subito dopo i “vincitori naturali”. Con quale criterio e diritto scavalcare gli Idonei che hanno superato un concorso. Si ricordi il 334 e 334 ter di dicembre 2016. In virtù di quanto in legge di bilancio gli idonei non permetteranno alcuna ingiustizia di questo tipo e non staranno a guardare.

” Chiediamo al Ministro Bussetti di pensare ad una soluzione giusta per tutti nel rispetto dei diritti di ogni categoria ma di non mettere in atto un piano di questo tipo che veda chi ha superato un concorso in coda o non in ruolo e assunto, invece, chi il concorso non l’ha fatto, e che fino a ieri faceva altro. I docenti devono essere preparati, competenti . E’ un diritto degli alunni avere insegnanti formati e preparati. Come è un diritto degli alunni con bisogni educativi speciali avere nella classe insegnanti specializzati sul sostegno e non docenti senza titolo. Chi afferma che ” i DM e i laureati in SFP verrebbero inseriti nella GM concorso 2016 subito dopo i vincitori naturali” mi auguro si riferisca a vincitori e idonei naturali e subito dopo alle altre categorie che vedono questo arduo e stupefacente percorso realizzabile ma a dir poco da fantascienza dato che un DM con tanti anni di servizio da precario non accetterebbe mai questa soluzione di vedersi in coda , giustamente e a buon ragione. La soluzione politica potrebbe essere quella di graduatorie diverse dove per le GM resta fermo l’inserimento, come da decreto in legge di bilancio, dei vincitori e degli idonei concorso 2016 con l’assunzione di tutti non uno di meno .

Versione stampabile
anief
soloformazione