Idonei concorso 2016, M5S “subito in ruolo, premiamo merito no sanatorie”

Stampa

Si avvicinano le immissioni in ruolo dell’a.s. 2019/20. Circa 64.000 i posti vacanti in tutti i gradi di scuola (il dettaglio dovrà essere rivisto alla luce delle rettifiche in corso negli Uffici scolastici), numerose le graduatorie da cui attingere. 

Le immissioni in ruolo andranno suddivise, come al solito, tra le GaE e le graduatorie di merito dei concorsi.

Se le GaE sono vuote, i posti passano alla graduatoria del concorso.

Idonei concorso 2016

Gli idonei chiedono la trasformazione delle graduatorie in graduatorie ad esaurimento, in modo da dare a tutti coloro che hanno superato le prove di accesso la possibilità di stabilizzazione.

M5S accelera

A dare notizia di un intervento del M5S è il Corriere.it che scrive

“I Cinque Stelle premono molto per una soluzione immediata, che porti gli idonei subito in cattedra: «È una scelta che va sulla scia del merito, non delle sanatorie o dei condoni che Bussetti sembra avvalorare», dice una parlamentare molto addentro ai problemi della scuola”.

Nell’articolo la parlamentare rimane anonima.

E oggi l’On. Azzolina, sempre del M5S ha presentato al Ministro Bussetti una interrogazione in cui chiede al Ministro Bussetti di prorogare immissioni in ruolo anche oltre il  1° settembre, dando priorità a Gae, vincitori e idonei concorsi.

La proposta della Lega

La sorte degli idonei del concorso 2016 è all’attenzione anche della Lega. Il Sen. Pittoni ha già presentato un testo che proroga di ulteriori tre anni l’iniziale validità delle graduatorie. Posto che rispetto al triennio iniziale una prima proroga di un anno è intervenuta, la proroga effettiva sarebbe di due anni.

Ad oggi, comunque, nulla di fatto. E il tempo per decidere è sempre meno.

Immissioni in ruolo 2019, posti disponibili divisi per provincia: infanzia, primaria, secondaria I e II grado. File completo

Stampa

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!