Ici paritarie: Aduc, privilegi da abolire senza far danni

WhatsApp
Telegram

Il "ginepraio" Ici-scuole paritarie? "Se ne esce coi metodi della liberta', uguale per tutti, e senza far male agli ultimi, che in questo caso sono chi potrebbe avere difficoltà da alcune scuole paritarie che potrebbero sparire". E' quanto sostiene l'Aduc riferendosi al dibattito aperto dalla recente sentenza della Cassazione che ha dato ragione al Comune di Livorno costringendo le scuole paritarie cattoliche a pagare l'imposta sulla casa che negli anni passati avevano eluso.

Il "ginepraio" Ici-scuole paritarie? "Se ne esce coi metodi della liberta', uguale per tutti, e senza far male agli ultimi, che in questo caso sono chi potrebbe avere difficoltà da alcune scuole paritarie che potrebbero sparire". E' quanto sostiene l'Aduc riferendosi al dibattito aperto dalla recente sentenza della Cassazione che ha dato ragione al Comune di Livorno costringendo le scuole paritarie cattoliche a pagare l'imposta sulla casa che negli anni passati avevano eluso.

"Quindi, invece di una struttura statale con le sue carenze che danno l'alibi per la violazione delle paritarie, perché non passare il testimone – suggerisce Vincenzo Donvito, presidente Aduc – all'utente finale? Cioè che siano le famiglie a scegliere verso chi indirizzare i propri pargoli? E che, a differenza di quanto avviene oggi (chi sceglie le paritarie paga di più di chi si 'limita' alla scuola dell'obbligo) siano premiate le strutture più scelte? Siamo parlando di una scuola dell'obbligo basata sul cosiddetto buono-scuola, un forfait a disposizione delle famiglie che decidano dove mandare i figli a studiare Garantito comunque l'obbligo dell'istruzione, che siano gli utenti a decidere. Nella nostra società c'e' un mondo di globalità culturale e di identità diffuse, con territori sempre più relativi, dove le gabbie della cultura di Stato rappresentano – sostiene Donvito – un grosso limite alla crescita di individui in grado di governarsi e governare il futuribile. Quello che scriviamo non e' di immediata realizzazione. Ci vuole tempo e, soprattutto, dibattito e confronti fra tutti gli attori"

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur