Iannone (FdI): decreto scuola va rivoluzionato

Stampa

Tra ieri ed oggi la Commissione Istruzione del Senato ha audito oltre sessanta rappresentanze facendo quello che avrebbe dovuto fare anche il ministro Azzolina prima di varare un decreto Scuola fortemente criticato da tutti.

“Voglio sperare che il governo e la maggioranza che lo sostiene si rendano conto che il testo del decreto va rivoluzionato perché lede diritti, non offre certezze e compromette definitivamente la fine di questo anno scolastico e l’inizio del prossimo. Fratelli d’Italia è pronta a presentare emendamenti ed ordini del giorno che ripropongono nostre storiche battaglie e recepiscano quanto emerso dalle audizioni. Il governo non si chiuda ancora una volta, perché l’affermazione di proprie posizioni politiche non possono passare sulla testa di alunni, delle famiglie, dei docenti, del personale Ata, dei Dsga, dei dirigenti scolastici e delle scuole paritarie.

Voglio ringraziare tutte le sigle sindacali, le associazioni e gli enti intervenuti che ci hanno dato un’importante possibilità di approfondimento e, nel caso del partito che rappresento, anche la conferma che i nostri orientamenti di linea politica erano realmente rispondenti ai bisogni di chi la scuola la vive sul campo”.

Lo dichiara il senatore, Antonio Iannone, capogruppo di Fratelli d’Italia nella Commissione Istruzione pubblica e beni culturali.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata