I vincitori di concorso 2016 Calabria chiedono che vengano tutelati i loro diritti

Stampa

I vincitori del Concorso a cattedre regione Calabria per la scuola secondaria di I e di II grado, beffati, truffati ed indignati per il triste epilogo che la sorte ha riservato loro, accomunati dall’assurdità della situazione a tanti altri colleghi vincitori in altre regioni, molte delle quali nel Nord Italia, e poco appagati dal detto “mal comune, mezzo gaudio”, stanno preparando ed inviando all’amministrazione scolastica locale un documento che sottolinea i loro diritti e che avanza plausibili richieste.

Il gruppo Facebook di riferimento, creato nella giornata di ieri 9 Settembre 2016 a seguito di un poco proficuo incontro con gli amministratori dell’ USP di Cosenza, nel quale si organizzano azioni di coordinamento a livello regionale, è il seguente: “ vincitori concorso Calabria 2016 USR”.
Lo scopo della diffusione del documento è la richiesta di veder tutelati i propri diritti così come previsto dal c.113 art. 1 della L. 107/2015 lettera i) che modifica l’art.400 del T.U. 297/94 e della pubblicazione dei dati numerici sui posti stabili in organico di fatto e sulla previsione dei pensionamenti negli a.s. 2017, 2018, 2019 e 2020 a partire dall’anagrafe docenti in possesso degli Uffici Scolastici Territoriali di riferimento.
In ultimo si invitano tutti coloro i quali ancora non ne sono a conoscenza ad unirsi al gruppo Facebook e a rendersi disponibili per la partecipazione attiva ad una manifestazone collettiva presso l’Ufficio Scolastico Regionale a Catanzaro che si sta organizzando per la settimana prossima.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur