I vincitori del concorso a DS lombardi in corteo contro la sospensione delle nomine

WhatsApp
Telegram

Giulia Boffa – I 406 docenti vincitori del concorso a DS della Lombardia si sono riuniti in un corteo di protesta il 29 agosto scorso contro la decisione di sospendere le nomine già predisposte dall’USR, dopo la notizia della bocciatura del CdS all’istanza cautelare di revoca di una sentenza del Tar Lombardia, che dichiarava nullo il concorso a DS a causa dell’utilizzo di buste trasparenti che avrebbero minato il rispetto della privacy dei candidati.

Giulia Boffa – I 406 docenti vincitori del concorso a DS della Lombardia si sono riuniti in un corteo di protesta il 29 agosto scorso contro la decisione di sospendere le nomine già predisposte dall’USR, dopo la notizia della bocciatura del CdS all’istanza cautelare di revoca di una sentenza del Tar Lombardia, che dichiarava nullo il concorso a DS a causa dell’utilizzo di buste trasparenti che avrebbero minato il rispetto della privacy dei candidati.

 Il corteo si è fatto ricevere dal direttore dell’USR Colosio, che ha promesso il suo appoggio per risolvere la situazione, mentre un’altra delegazione è stata ricevuta negli uffici della Regione; nel pomeriggio si sono riuniti all’ITIS Schiaparelli, dove si svolsero le prove orali. Le intenzioni dei docenti idonei ma "sospesi" sono quelle di proporre un’opposizione di terzo nel procedimento.

Intanto, le sedi scoperte sono state assegnate ancora una volta a reggenza e ad incarico dagli AT, nell’attesa del 20 novembre quando al CdS si affronterà nel merito la controversia. Nel caso in cui il CdS dovesse sbloccare le nomine, le assegnazioni di sede potrebbero avvenire ben oltre il 1 settembre con un balletto di presidi che non farà bene alle scuole lomabrde.

Dal punto di vista dei docenti precari questa sentenza potrebbe portare ad una boccata di ossigeno per nuove supplenze scaturite sui posti che saranno lasciati liberi dai docenti divenuti dirigenti.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur