I sindacati incontrano Meloni. Landini boccia la Legge di Bilancio: “Rimangono profonde distanze”

WhatsApp
Telegram

Concluso l’incontro a palazzo Chigi tra il premier Giorgia Meloni e i leader di Cgil Cisl Uil e Ugl. Al tavolo con il presidente del consiglio, siedono anche i ministri dell’economia, Giancarlo Giorgetti, il Ministro del Lavoro, Marina Calderone, il Ministro delle imprese Adolfo Urso, il Ministro della pubblica amministrazione Paolo Zangrillo e i sottosegretari alla presidenza Alfredo Mantovano e Giovanbattista Fazzolari.

Le parole dei sindacati

“Le risposte arrivate dal premier Meloni hanno confermato le profonde distanze sul fisco e precarietà e anche sulla tutela del potere d acquisto: avevamo chiesto un taglio cuneo del 5 per cento e l’introduzione del fiscal drag ma non sono arrivate risposte se non un generico “valuteremo le risorse”.

Così il leader Cgil Maurizio Landini al termine del vertice a palazzo Chigi. Risposte queste dunque, prosegue, che rende evidente la necessità di “proseguire la mobilitazione”. Pollice verso della Cgil anche sui tavoli di confronto che partiranno a gennaio.

“Abbiamo ribadito il giudizio negativo sulla manovra. Non c è stata nessuna risposta su salari e pensioni ne sul cuneo fiscale. E quanto ai confronti tematici che saranno avviati dai ministeri il prossimo gennaio, il 16 sulla salute e sicurezza e il 19 sulle pensioni, dico che con i tavoli non si pagano le bollette né si mangia”. Così il leader Uil, Pierpaolo Bombardieri al termine del vertice a palazzo Chigi.

“Bene le misure contro il caro energia. Va migliorato l’accesso a Opzione donna, con l’eliminazione delle condizionalità”. Così il segretario generale dell’Ugl, Paolo Capone, che partecipa all’incontro dei sindacati. “La convocazione dei sindacati a Palazzo Chigi rappresenta un passo avanti significativo e pone le basi per quello che può e deve diventare un confronto proficuo con il governo e in sede parlamentare, già con il nuovo anno e nel corso dell’intera legislatura per dare al Paese le riforme richieste dalle famiglie e dalle imprese”.

Apertura da parte del governo su Opzione Donna: la norma sarà rivista. Quanto alla richiesta di rivedere anche il meccanismo di rivalutazione delle pensioni la premier si sarebbe limitata a dire che l’esecutivo si riserva ulteriori valutazioni.

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici, è in Gazzetta Ufficiale: preparati per le prove selettive. Il corso con 285 ore di lezione e migliaia di quiz per la preselettiva. A partire da 299 euro