I presidi scrivono alla ministra Azzolina: “Granato ci ha offeso, si faccia sentire in nostra difesa”

Stampa

L’Anp ha inviato una lettera alla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, dopo le parole, apparsa sul proprio profilo Facebook ufficiale, da parte della senatrice del Movimento Cinque Stelle, Bianca Laura Granato.

Giannelli chiede ad Azzolina ”di far sentire la sua voce in difesa  dei colleghi dirigenti che, proprio in questi giorni, stanno dedicando tutte le loro energie al comune obiettivo di far ripartire al meglio  la scuola e sono vittima delle periodiche esternazioni con cui una senatrice del Suo partito, approfittando della tutela offerta dal suo  alto ruolo istituzionale, offende la categoria dei dirigenti scolastici, della quale peraltro sembra che abbia tentato di far parte ma senza successo e verso la quali pare nutrire un irragionevole  astio”.

LETTERA INTEGRALE (clicca qui)

“Avevamo da tempo deciso di assumere l’unico atteggiamento che riteniamo sensato, e cioè evitare qualsiasi forma di attenzione ma le  sue più recenti dichiarazioni, pubblicate su Facebook e riprese da  varie testate on line del mondo della scuola, – continua Giannelli – non possono restare senza replica per la loro gravità. La gravità  consiste tra l’altro nel carattere fortemente divisivo delle sue affermazioni, volte a far desistere i docenti dal compiere qualsivoglia attività lavorativa svolta in collaborazione con i dirigenti e finalizzata a favorire il riavvio delle attività  didattiche in presenza dal prossimo 1° settembre. Se quell’irresponsabile appello avrà effetto, sarà compromessa la ‘ripartenza’ in sicurezza della scuola”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia