I precari protestano in tutta Italia: “Continuità didattica e stabilizzazioni” [VIDEO INTERVISTE]

Stampa

Sono state un centinaio le iniziative sparse sul territorio nazionale per chiedere stabilità al lavoro e sicurezza nelle scuole.

Un insieme di manifestazioni e sit-in davanti alle Prefetture e agli uffici scolastici regionali per una scuola in presenza, con tutte le garanzie necessarie: a partire dagli organici, e poi gli spazi e le misure di sicurezza.

Queste le proposte al centro della giornata di mobilitazione:

  • stabilizzare tramite prova orale e valutazione di titoli i docenti con tre anni di servizio: l’unico modo per garantire in tempi brevi e certi la copertura delle cattedre e la continuità didattica.
  • stabilizzare su sostegno tramite prova orale i docenti specializzati: personale già selezionato per garantire la continuità didattica agli alunni con disabilità
  • avvio dei percorsi abilitanti a regime per tutti e in particolare per i docenti con 3 anni di servizio

Ecco cosa è accaduto a Roma con le interviste a cura di Elisabetta Tonni

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia