I precari meritano un riconoscimento. Lettera

Stampa
ex

Inviato da Valentina Romano – Gentile Ministra, ma lei davvero crede che un concorso basti per reclutare Docenti veri, quelli con la D maiuscola, quelli che fanno questo lavoro non per lo stipendio ma per passione, per volere, per missione, quelli che in questo momento nonostante precari stanno facendo l’impossibile e oltre per permettere che il tanto amato sistema scolastico Italiano vada avanti e soprattutto per non lasciare soli i propri ragazzi e le sue famiglie?!

No, non bastano 10,15,20 anni di esperienza con tutto quello che si porta dietro(formazione,studio,aggiornamenti) per poter dire sono di ruolo e  Non per il posto fisso o lo stipendio ma per la Dignità che c’è dietro ogni Docente precario che,a mio parere, merita un riconoscimento!!!

Io, come docente precaria, dopo dieci anni posso dire che sono stufa di questa scuola,che fa finta,che non vede, che non riconosce e che non merita , assolutamente, il sostegno di noi Docenti precari che ogni giorno con forza,coraggio,preparazione e tanta tanta professionalità porta avanti la Scuola Italiana!!!

Grazie Ministra

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia