I precari della scuola esistono solo in periodo di elezioni? Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Rosaria Parrilla – Approfitto della disponibilità di Orizzonte scuola per ricordare a tutti i politici che dietro le sigle che ci sono state affibbiate: PAS, TFA, ITP etc. ci siamo persone, docenti in carne e ossa che sono spesso quelli che mandano avanti la scuola e che hanno studiato, superato concorsi e pretendiamo di essere trattati da esseri umani.

Non si può giocare con la vita di noi precari. Alla fine destra o sinistra o centro quando si sale al potere tutti i buoni emendamenti, anche quelli che, facendo opposizione, avevano proposto, gli stessi politici, ora al governo, li bocciano. Ma esistiamo solo per convincerci a votarli.

Poi si scordano di noi. E stanno facendo lo stesso di quanto ha fatto la sinistra: prendersi gioco delle persone che provano a collocarsi onestamente e in modo più continuativo nel mondo della scuola. Senza rubare niente a nessuno!

Versione stampabile
anief
soloformazione