I pediatri: “Sarebbe grave riaprire le scuole in Campania, il virus ancora non ce lo consente”

Stampa

“Sarebbe un errore gravissimo riaprire ora le scuole e tornare alla didattica in presenza”. Un monito che la sezione Campania della Federazione Italia dei Medici Pediatri indirizza all’Unità di Crisi Regionale, che sta valutando un ritorno, anche se parziale, alla didattica in presenza.

“Qualunque pediatra sa bene quanto sia importante la scuola per i bambini e nessun pediatra di famiglia potrebbe mai accettare che si limiti il diritto allo studio, ma soprattutto alla socializzazione, dei più piccoli – dicono Antonio D’Avino e Giannamaria Vallefuoco (Fimp) – Ciò  nonostante sarebbe un grave errore riaprire le scuole ora, il virus non ce lo consente”.

I pediatri sono ben consapevoli di come le scuole possano favorire la diffusione del contagio, “il rischio – dicono – è soprattutto dato dai contatti all’esterno dei plessi scolastici, in attesa dell’inizio delle lezioni o all’uscita, quando decine e decine di studenti entrano in contatto con gli adulti che accompagnano o vengono a prendere i propri figli”.

Covid-19, De Luca: “Non apriremo le scuole se non ci sarà sicurezza. Tante richieste per non farlo” [VIDEO]

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia