I neoassunti giudicano la propria preparazione. Le SSIS liquidate troppo velocemente

Di
WhatsApp
Telegram

red – La Fondazione Agnelli ha reso noto uno studio sul modo in cui i docenti immessi in ruolo negli ultimi anni giudicano i percorsi di formazione affrontati. Spesso, i docenti intervistati, hanno ritenuto la propria preparazione inadeguata relativamente alle competenze pedagogiche, didattiche, tecnologiche e relazionali. Sorpresa per quanto riguarda le SSIS.

red – La Fondazione Agnelli ha reso noto uno studio sul modo in cui i docenti immessi in ruolo negli ultimi anni giudicano i percorsi di formazione affrontati. Spesso, i docenti intervistati, hanno ritenuto la propria preparazione inadeguata relativamente alle competenze pedagogiche, didattiche, tecnologiche e relazionali. Sorpresa per quanto riguarda le SSIS.

Le SSIS (Scuole di Specializzazione per l’insegnamento secondario), abrogate dalla Gelmini, forse, dicono dalla Fondazione, sono state "liquidate" senza un’accurata selezione su base empirica dei risultati. Infatti a differenza dei docenti formatisi all’interno di Scienze della Formazione Primaria che giudicano negativamente il proprio percorso formativo, i docenti formati attraverso le SSIS, e soprattutto quelli formatisi per la secondaria di secondo grado, hanno giudicato positivamente la propria formazione. Le SSIS, in particolare, nel giudizio dei docenti intervistati, hanno fatto parecchio per compensare soprattutto le competenze non disciplinari. Particolarmente positivo è stato il giudizio degli insegnanti già abilitati.

In particolare questi ultimi esprimono una maggiore soddisfazione rispetto ai colleghi meno esperti per quanto hanno appreso sul modo di relazionarsi con gli studenti, su come valutarli e motivarli. Tutti aspetti che, evidentemente, non erano al centro della riflessione negli altri percorsi abilitanti concomitanti alle SSIS come il concorsone e i corsi di abilitazione di 150 ore.

I docenti junior invece sembrano essere soddisfatti di come la SSIS li abbia preparati ad organizzare praticamente l’attività didattica.

Diverso invece il giudizio delle neo assunte laureate (sia in scienze della formazione primaria che in altre discipline) nei confronti del proprio percorso abilitante. Secondo il giudizio espresso le laureate in SFP non sembrano essere più soddisfatte della loro preparazione rispetto alle laureate in altre discipline.

Forse, l’esperienza delle SSIS, al tempo poco digerita da vari ambienti politici a causa di una campagna "pubblicitaria" poco limpida e a loro danno, ha tolto serenità di giudizio e liquidato troppo velocemente un’esperienza positiva.

Scarica la presentazione dello studio

WhatsApp
Telegram

Eurosofia nel mese di dicembre trasmetterà tre nuovi incontri formativi gratuiti dedicati agli attori della scuola