I genitori non mandano i figli a scuola, per Valditara la sanzione in denaro è troppo bassa: “Occorre una riflessione”

WhatsApp
Telegram

Nel corso dell’audizione al Senato riguardo la dispersione scolastica, il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha parlato anche della sanzione pecuniaria prevista per i genitori che non mandano i figli a scuola.

”Sappiamo benissimo che la dispersione esplicita o meglio ancora l’interruzione dell’obbligo scolastico quindi l’abbandono precoce è spesso finalizzato al lavoro nero o addirittura allo sfruttamento criminale. Tra l’altro oggi la sanzione nei confronti del genitore che non manda più a scuola il figlio è una sanzione pecuniaria estremamente bassa e su questo andrebbe fatta una riflessione”.

WhatsApp
Telegram

Concorso Insegnanti di Religione Cattolica. Scegli il corso specifico di Eurosofia con esempi di unità didattiche. Guarda la demo