“I genitori dovrebbero chiedere il consenso ai bimbi per il cambio del pannolino”. Così in Australia

WhatsApp
Telegram

In un’era contraddistinta da un fervore per il politically correct, alcune proposte possono sembrare fuori dal comune. L’ultima viene dall’Australia, dove la catena di assistenza all’infanzia Only About Children suggerisce che i genitori dovrebbero chiedere il consenso ai bambini prima di cambiarne il pannolino.

Questa catena, con oltre settantacinque centri di apprendimento precoce tra Sydney, Melbourne e Brisbane, motiva la sua teoria sottolineando l’importanza della relazione tra genitore e figlio durante il cambio pannolino. Per loro, l’essenza non è tanto nel pannolino nuovo, quanto nei sentimenti positivi condivisi.

L’intento è coinvolgere i bambini nei processi decisionali, incoraggiando un approccio rispettoso al cambio pannolino che garantisca un certo potere anche al piccolo. I genitori sono sollecitati ad attendere la fine del gioco del neonato prima di procedere al cambio, evitando interruzioni indesiderate.

Only About Children consiglia di coinvolgere il bambino nel processo, comunicando con lui e stimolando l’uso dei sensi. Invitano i genitori a richiedere il consenso del bambino prima di procedere, promuovendo la collaborazione anche quando è in grado di muoversi.

Per stimolare l’indipendenza del bambino, suggeriscono di incoraggiarlo a togliersi il pannolino o a pulirsi da solo. Questa metodologia, sebbene new age, ha l’obiettivo di dare voce e opinione ai bambini sulle cose che li riguardano, nonostante non siano ancora in grado di esprimersi verbalmente.

Angela Ngavaine, responsabile australiana dell’educazione, supporta quest’approccio, suggerendo un contatto visivo e una domanda semplice: “Sei pronto per un cambio di pannolino?”. Se il bambino scuote la testa o distoglie lo sguardo, la risposta è “no”.

La proposta, innovativa ma potenzialmente controversa, solleva questioni interessanti sulla pedagogia moderna. A voi il giudizio: è un passo verso il rispetto della volontà infantile o un eccesso di politically correct?

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri