I genitori all’attacco: “Anno scolastico al gelo, aule piccole e sovraffollate dove non c’è il distanziamento”

WhatsApp
Telegram

“Ci aspetta un anno scolastico al gelo. Le aule sono piccole e sovraffollate, dal momento che non è più previsto il distanziamento. Bisogna reperire spazi aggiuntivi ed attivare un sistema di aerazione controllata”.

Lo dice Chiara Iannarelli, presidente dei genitori di Articolo 26 e docente, testimone in prima persona di come il freddo in classe leda il benessere degli studenti “instillando un ulteriore senso di abbandono e precarietà”, in un momento in cui “le famiglie hanno bisogno al contrario di normalità e continuità”.

“La comunità scolastica è in forte disorientamento – commenta all’Adnkronos – Il continuo cambio di protocolli sulle quarantene genera stress, ansia. Non si possono rovesciare più le inadempienze del governo sulle spalle dei nostri figli, solo perché non sono considerati la parte produttiva del paese”.

“Adesso c’è Figliuolo – continua Iannarelli – Auspichiamo che la sua chiamata in campo non dia un messaggio di delegittimazione alla politica, che deve intervenire invece in modo forte sul sistema scuola; e soprattutto che non sia un ulteriore segnale di allarme di cui la scuola non ha bisogno”.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito