I docenti specializzati sul sostegno lanciano una petizione: concorso per tutti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Lucia lozzi  – Il Gruppo Docenti Specializzati ha lanciato questa petizione e l’ha diretta a Luigi Di Maio, Candidato Presidente del Consiglio per il Movimento 5 Stelle – Vice Presidente Camera dei Deputati e a 5 altri/altre

Nella scuola italiana è suonato il segnale d’allarme: mancano gli insegnanti specializzati!
Non è una novità: ogni anno, puntuale, si ripresenta la questione e i genitori dei bambini con disabilità come pure gli insegnanti sono molto preoccupati. Eppure esiste almeno una possibilità per garantire, da subito, “docenti specializzati” assicurando al tempo stesso la continuità didattica. E ciò sarà possibile soltanto se verranno modificate le norme attualmente in discussione.

Si sta, infatti, programmando un Concorso Straordinario riservato ai docenti della scuola Primaria e dell’Infanzia (precisamente docenti delle DM e docenti specializzati) che, per partecipare, devono aver prestato almeno due anni di servizio, cioè devono aver lavorato per 2 anni nella scuola. Il problema è proprio questo vincolo che, di fatto, impedisce la partecipazione di moltissimi insegnanti specializzati per il sostegno dell’Infanzia e della Primaria.
Non solo! Il vincolo dei due anni di servizio, voluto per i docenti della Primaria e dell’Infanzia, non è stato previsto per i docenti abilitati e specializzati della scuola Secondaria, che proprio in questo periodo stanno sostenendo il Concorso (prova orale). Perché questa disparità di trattamento?
Perché i docenti della Secondaria possono partecipare al Concorso Straordinario senza i due anni di servizio e quelli della Primaria e dell’Infanzia no? A cosa è dovuta questa diversità di trattamento?

La questione di fondo è che non tutti i docenti hanno lavorato per due anni nella scuola e questo li esclude a priori dalla prova concorsuale straordinaria, impedendo, peraltro, di creare le condizioni per garantire alla scuola “personale docente specializzato” che, assunto in ruolo, possa garantire da subito la necessaria continuità educativo didattica in moltissime scuole.
Pertanto, se non sarà tolto il vincolo dei due anni di servizio, già da settembre molte famiglie vedranno ancora “insegnanti che cambiano in corso d’anno o ogni anno scolastico”.

La richiesta

PER GARANTIRE QUALITÀ E CONTINUITÀ
CHIEDIAMO
AL MINISTRO BUSSETTI
di eliminare il vincolo del biennio di servizio e di consentire a tutti coloro che sono in possesso del Diploma di specializzazione per il sostegno di partecipare al Concorso Straordinario.
Ministro Bussetti, ci rivolgiamo a Lei per chiederle di farsi garante delle aspettative degli alunni con disabilità e delle loro famiglie, garantendo da subito, nelle classi della scuola dell’Infanzia e della scuola Primaria, docenti specializzati, che assicurare continuità e competenza.

#ConcorsoRiservatoPrimariaInfanzia
#NoVincoloDueAnni
#RuoloPerGliSpecializzati

Petizione

Versione stampabile
anief
soloformazione