I dati di contesto Invalsi: in allegato Decreto individuazione personale per il trattamento dei dati

WhatsApp
Telegram

Anche per l’anno scolastico 2021/2022 è prevista la raccolta di informazioni di contesto per ogni studente partecipante alla rilevazione nazionale INVALSI. Per facilitare le segreterie in questo compito, l’istituto INVALSI ha messo a disposizione un modello con l’indicazione di quelle informazioni che potrebbero non essere a disposizione della scuola e che quindi dovranno essere raccolte. A tal proposito l’INVALSI raccomanda l’adozione di tutte le misure idonee per garantire la riservatezza dei dati raccolti, specie se questi ultimi devono essere richiesti alle famiglie degli allievi. In particolare, l’Istituto raccomanda le segreterie di distruggere le schede raccolta dati di contesto subito dopo aver trasferito i dati di contesto nelle apposite maschere online.

La distruzione dei dati relativi alle informazioni di contesto

La distruzione deve avvenire mediante distruggi documenti o con modalità tali che non sia possibile ricostruire il documento cartaceo. Si richiede inoltre alle segreterie di informare i rispondenti che i dati verranno trasmessi ad INVALSI in maniera del tutto anonima, in modo tale che non sia in alcun caso possibile ricostruire l’identità dei genitori. L’INVALSI con apposita circolare (che annualmente emana per regolare anche questa procedura) precisa che il modello per la raccolta dei dati di contesto ha il solo scopo di permettere alle segreterie di organizzarsi per raccogliere anticipatamente le informazioni richieste.

Il codice SIDI degli alunni indispensabile per le prove Invalsi

È necessario che le segreterie abbiano a disposizione il codice SIDI per tutti gli allievi prima di procedere con la comunicazione dei dati. Per le scuole di ogni ordine e grado della regione Valle d’Aosta e per la Provincia Autonoma di Bolzano lingua italiana, lingua tedesca e lingua ladina il campo relativo al Codice SIDI sarà già compilato con i codici vigenti a livello territoriale. La comunicazione dei dati di contesto per tutte le regioni e le provincie autonome dovrà avvenire tramite l’inserimento e la conferma degli stessi su un apposito modulo online disponibile nell’Area riservata accedendo con il ruolo di Segreteria scolastica. Il codice alunno (codice SIDI) è un codice univoco assegnato dal sistema SIDI del MIUR a ciascun allievo presente nell’Anagrafe Nazionale degli Alunni. Per reperire il codice alunno (codice SIDI) è sufficiente consultare la Guida operativa per l’applicazione Anagrafe Nazionale degli Alunni. Qualora la scuola non disponesse dei codici alunno (codice SIDI), essi possono essere ottenuti mediante l’iscrizione all’anagrafe nazionale degli alunni (vedi Guida operativa per l’applicazione Anagrafe Nazionale degli Alunni). Tutti gli allievi senza alcuna eccezione devono essere dotati di codici SIDI.

Alcune precisazioni sulle scadenze

Per la Scuola primaria l’inserimento delle informazioni di contesto deve avvenire tra il 01/02/2022 e il 27/04/2022, mentre per la scuola Secondaria di I grado tra il 01/02/2022 e il 29/03/2022. Si precisa che i flussi dei dati provenienti dai software di segreteria possono essere inviati entro il 21 aprile 2022, dopo tale data si potrà effettuare solo l’inserimento manuale fino alla chiusura modulo. Si indica, inoltre, che i flussi dei dati provenienti dai software di segreteria possono essere inviati entro il 23 marzo 2022, dopo tale data si potrà effettuare solo l’inserimento manuale fino alla chiusura modulo.

Dati per la raccolta delle informazioni di contesto

L’informativa privacy sul trattamento dei dati è disponibile sul sito istituzionale www.invalsi.it – “Area Prove” sezione “Normative e Privacy” oppure attraverso il seguente link

https://invalsi-areaprove.cineca.it/index.php?get=static&pag=normativa . Tale informativa risulta, comunque, allegata anche al presente articolo. La circolare inoltrata ai genitori e ai docenti degli alunni interessati dalle prove INVALSI deve contenere, in allegato, anche questa informativa della privacy.

Protezione dei dati personali Regolamento UE 2016/679

Risulta assai importante che il dirigente scolastico, con apposito decreto il dirigente scolastico individui il personale di segreteria incaricato del trattamento dei dati rilevati tramite le schede di informazione di contesto nell’ambito della rilevazione degli apprendimenti che verrà effettuata dall’INVALSI nell’anno scolastico 2020-2021. Ciò in rispetto sia del Regolamento UE 2016/679 con particolare riguardo agli artt. 5, 24, 19 e 32; che, anche, dell’art. 17 del decreto legislativo 31 dicembre 2009, n.213, che attribuisce all’INVALSI la competenza della promozione di periodiche rilevazioni nazionali sugli apprendimenti interessano le istituzioni scolastiche; dell’art.1, comma 5, del decreto-legge n. 147/2007, convertito con modificazioni della legge n. 176/2007, che affida all’INVALSI il compito di effettuare le rilevazioni necessarie per la valutazione del valore aggiunto realizzato dalle scuole; della Direttiva MIUR 18 settembre 2014, n. 11, che definisce le priorità strategiche del Sistema Nazionale di Valutazione. L’istituto comprensivo statale di Flero, diretto, dalla prof.ssa Mariaelisa Bonaglia, con una grande competenza, come già avevamo indicato, ha predisposto un decreto nel quale definisce i compiti relativi alle operazioni di trattamento dei dati personali, ai quali il personale di segreteria individuato avrà accesso nell’espletamento delle funzioni e dei compiti assegnati nell’ambito delle rilevazioni INVALSI.

I compiti affidati al personale di segreteria relativamente al trattamento dati

In particolare, al personale di segreteria saranno affidati i seguenti compiti:

  • distribuzione dei questionari di contesto alle famiglie degli alunni
  • la successiva ricezione e custodia dei suddetti questionari
  • l’inserimento dei dati di contesto in forma anonima sulla piattaforma INVALSI
  • la distruzione dei suddetti documenti al termine delle operazioni di inserimento.

La circolare sulla “Raccolta dati di contesto Prova Invalsi 2021-2022 e informativa privacy”

Ultimo adempimento relativo alla raccolta dei dati di contesto è l’emanazione di una apposita circolare attraverso la quale di si invitano i genitori degli alunni delle classi coinvolte, che ancora non hanno provveduto a compilare il modello “Dati contesto Invalsi 2022”, a restituire, anche a mezzo mail, relativo modello debitamente compilato che i docenti coordinatori di classe avranno cura, tempestivamente, di postare in un’area appositamente individuata. I dati personali saranno trattati in modo anonimo, nel rispetto della normativa vigente. Il modulo, debitamente compilato in tutte le parti, dovrà essere restituito tempestivamente per essere, successivamente, tabulato.

Autorizzazione del DS

 Istruzioni_informazioni_contesto_Scuola_primaria_e_secondaria

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO