I collaboratori del DS non hanno vinto nessun concorso. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Marco Guglielmotti – Per diventare collaboratori del Dirigente non si accede tramite concorso pubblico, ma solo per nomina pro tempore del preside.

E’ inutile protestare affinché venga riconosciuto un ruolo giuridico a tale funzione. Ma scusatemi sono regolarmente retribuiti per svolgere la funzione di docente senza mai entrare in classe , in alternativa svolgono appunto la funzione di collaboratore del DS, per quale motivo devono percepire oltre lo stipendio anche altri oneri??

Inoltre non è possibile che a svolgere la funzione di collaboratore del DS devono essere sempre gli stessi docenti, i quali lamentano pure che trattasi di un ruolo carico di responsabilità, vorrei ricordare a questi signori che nessuno li obbliga.

Sarebbe opportuno,invece, limitare lo svolgimento della funzione di collaboratore del DS ad un numero massimo di tre anni, dopo di ché passare la palla ad altri meritevoli docenti ai quali non può essere negata la possibilità di fare tale esperienza.

Cordiali saluti, prof. Marco Guglielmotti

Versione stampabile
anief
soloformazione