I 50mila docenti e Ata Covid saranno confermati, Anief “sarebbe l’ora, lo chiediamo da dicembre, è il minimo che si poteva fare”

WhatsApp
Telegram

Non solo il Decreto Riaperture, ma al Consiglio dei Ministri, ha approvato anche un decreto legge contenente pure la proroga per l’organico scolastico per l’emergenza (personale Ata e docenti) fino al termine delle lezioni (e comunque non oltre il 15 giugno), su richiesta del Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi: lo stanziamento per assicurare l’operazione sarebbe pari a 200 milioni.

Anief esprime il suo apprezzamento per il via libera del CdM: “Non si potevano privare le scuole di oltre 50mila docenti e Ata assunti con l’emergenza pandemica ma di fatto indispensabili per assolvere il diritto all’istruzione dei nostri studenti – dice Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief -. Sono diverse settimane che stiamo chiedendo questa disposizione: a fine 2021 abbiamo presentato un emendamento alla Legge di Bilancio 2022, poi anche nel decreto Sostegni Ter e ribadito ad inizio marzo. Non ci fermeremo, comunque, perché questi posti vanno collocati in organico di diritto: non dimentichiamo che negli ultimi 12 anni è stata tagliata, per effetto del dimensionamento, una quota di posti che corrisponde a cinque volte l’attuale organico Covid, parliamo di ben 250mila posti polverizzati. Farli diventare stabili è il minimo che si possa fare”, conclude Pacifico.

WhatsApp
Telegram

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono un’opportunità professionale anche per gli insegnanti. Tutte le informazioni qui e su TuttoITS.it