Ho perso la supplenza dopo mesi: al mio posto un “avente diritto” che ha meno della metà dei miei punti. Lettera

WhatsApp
Telegram

Inviata da Sarah Ciccone – Sono una dei tanti docenti, precari, della classe di concorso A028 (matematica e scienze per la scuola secondaria di primo grado) della regione Lazio che si trova coinvolta nell’ennesima situazione assurda riguardante la nostra categoria. Proverò a sintetizzare e a semplificare, per quanto sia possibile fare con una situazione talmente contorta e rocambolesca da diventare grottesca.

Tutto ha inizio con la scelta delle sedi da inserire per le fatidiche graduatorie provinciali (GPS). Viene pubblicata una lista di scuole disponibili che l’Ingenuo docente sceglie permettendosi di prendere in considerazione anche le proprie necessità (in fondo si tratta di scuole a disposizione….posso scegliere pensa l’Ingenuo). E così, lillero lillero, si gode le sue meritate vacanze (perché ovviamente siamo in agosto).

Poco tempo dopo, però, alcune delle scuole che erano state rese disponibili per le GPS vengono tolte e accantonate per il concorso straordinario che si dovrebbe svolgere entro il 31/12/2022. “Che sf…!” pensa l’Ingenuo docente, “erano proprio quelle che avevo scelto io”. Vabbè, l’anno scolastico inizia e le scuole cominciano a contattare da Graduatoria di Istituto (GI) così l’Ingenuo viene chiamato e ha il suo bel contratto con la clausola “fino ad avente diritto/titolo”. Il tempo passa e per magia si scopre che il concorso straordinario non sarà portato a termine entro la data stabilita (strano, in genere avviene tutto in modo così puntuale….bè può capitare anche ai migliori).

A questo punto succede un fatto molto grave…l’Ingenuo docente si rilassa, “l’avente diritto non ci sarà perché il concorso non è stato svolto, quindi”, pensa, “resterò io in questa scuola, con gli studenti con cui lavoro da diversi mesi”. A questo punto interviene Lui, L’USR: “E allora lo vedi che sei davvero ingenuo! Non è così, perché io adesso quella cattedra te la disaccantono e te la rendo nuovamente disponibile per le GPS”. “Mannaggia, la trama si infittisce” pensa l’ingenuo, “però non tutto è perso, potrei sempre prenderla io, in fondo il mio punteggio è alto”. “E invece no!” interviene l’USR ”perché io la cattedra adesso te la disaccantono, ma quando l’algoritmo delle GPS è passato dalle tue parti la cattedra era ancora accantonata e quindi tu sei stato saltato (ahahaha)”.” Ma come? E allora la prenderà qualcuno con un punteggio molto più basso del mio…e io se ormai sono stato saltato non potrò più essere chiamato da GPS e quindi perderò le classi con cui ho lavorato fino ad ora, i colleghi con cui ho creato dei rapporti, lo stipendio e forse rimarrò a casa per il resto dell’anno!”

“Ma no dai non fare così Ingenuo. Potresti sempre essere convocato per qualche supplenza breve”.

“Ma questo mi penalizzerà anche per il punteggio per le prossime graduatorie”.

“Ma no dai Ingenuo, non dire così, non è detto…”

“Ah non è detto, allora io continuo a sperare.”

“Bravo ingenuo, tu continua a sperare.”

Ah dimenticavo un dettaglio, il tempo che passa tra la pubblicazione delle nuove nomine e la presa di servizio dell’avente diritto è di circa 24 ore (di più se le nomine vengono pubblicate il venerdì) e questo è il tempo che l’Ingenuo docente ha a disposizione per salutare, sistemare, alzare i tacchi e andare a casa!

Eviterò di raccontare la stessa storia dal punto di vista degli studenti e delle famiglie, perché non spetta a me farlo, ma mi limito, ingenuamente, a lasciarvi immaginare.

Tanto per concludere il racconto oggi 5/12/2022 ho ricevuto la fatidica notizia che da domani dovrò stare a casa. Il mio contratto era al 30 giugno con la clausola fino ad avente diritto. L’avente diritto è arrivato.

Ha vinto un concorso che io non ho vinto? No.

Ha più punti di me in graduatoria? No, in realtà ne ha molti di meno (meno della metà per l’esattezza)

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici, è in Gazzetta Ufficiale: preparati per le prove selettive. Il corso con 285 ore di lezione e migliaia di quiz per la preselettiva. A partire da 299 euro