Hamilton: “A scuola ho subito atti bullismo, mi sono state lanciate delle banane. Stare in classe è stato traumatizzante”

WhatsApp
Telegram

Lewis Hamilton ha svelato che gli sono state lanciate delle banane ed è stato ripetutamente chiamato “n-word” (ovvero la parola ‘negro’, termine con il quale si indicano, sovente in senso dispregiativo, persone con la pelle scura) a scuola.

Il sette volte campione del mondo di Formula 1, nato e cresciuto a Stevenage, nel sud-est dell’Inghilterra, ha dettagliato gli abusi razziali nel podcast On Purpose, pubblicato lunedì.

Il 38enne pilota, che si sta preparando per la sua 17esima stagione in F1 essendo diventato il primo pilota di colore a vincere il titolo, ha dichiarato: “Per me la scuola è stata la parte più traumatizzante e più difficile della mia vita. Ero già vittima di bullismo all’età di sei anni. In quella particolare scuola ero uno dei tre bambini di colore e solo ragazzi più grandi, più forti e prepotenti mi prendevano in giro per la maggior parte del tempo. E i continui colpi, le cose che ti vengono lanciate addosso, come le banane, o le persone che userebbero la parola ‘n’ in modo così rilassato. Le persone ti chiamano meticcio e non sanno dove ti trovi. Per me è stato difficile”.

“Nella mia scuola (secondaria) c’erano sei o sette ragazzi neri su 1.200 bambini e tre di noi venivano sempre messi fuori dall’ufficio del preside. Il preside se la prendeva con noi – e in particolare con me. Sentivo che il sistema era contro di me e stavo nuotando controcorrente. C’erano molte cose che ho soppresso. Non me la sentivo di andare a casa e dire ai miei genitori che questi ragazzi continuavano a chiamarmi con la parola ‘n’, o che oggi sono stata vittima di bullismo o picchiato a scuola, non volevo che mio padre pensasse che non ero forte”, ha detto Hamilton che rimane l’unico pilota di colore in F1.

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici, è in Gazzetta Ufficiale: preparati per le prove selettive. Il corso con 285 ore di lezione e migliaia di quiz per la preselettiva. A partire da 299 euro