Halloween: “non ci appartiene”. 34 dirigenti della provincia di Messina invitano docenti a far conoscere tradizioni locali

di redazione
ipsef

Il 31 ottobre sta arrivando e i nostri ragazzi si stanno già  organizzando per notte di Halloween, che sembra ormai essere entrata nel novero delle nostre feste, tuttavia esistono in merito due scuole di pensiero: quella di chi non vede nulla di male nell’acquisire una festività non appartenente alle nostre tradizioni e quella di chi la rifiuta sostenendo che bisogna dapprima conoscere le proprie tradizioni e festività.

All’ultima scuola di pensiero appartiene, come leggiamo su canalesicilia.it, un gruppo di 34 dirigenti scolastici della provincia di Messina, i quali hanno condiviso l’iniziativa  “In difesa delle tradizioni siciliane – Halloween non è la nostra festa”.

L’adesione alla citata iniziativa nasce dalla convinzione che il rispetto della diversità passa necessariamente dalla conoscenza della propria storia, delle proprie tradizioni, delle proprie radici storiche, culturali  e religiose.

Per i motivi suddetti, i dirigenti in questione invitano, sempre nel rispetto della libertà d’insegnamento, i docenti a far scoprire, nei giorni precedenti la commemorazione dei defunti, le  tradizioni locali con iniziative differenti in base alle caratteristiche peculiari dei diversi luoghi.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare