La sicurezza degli arredi scolastici: come individuare quelli a norma?

di Natalia Carpanzano
ipsef

I tragici accadimenti degli ultimi giorni ci spingono a chiederci se gli arredi delle nostre aule siano sicuri o meno e se esista una normativa che regoli la materia.

I tragici accadimenti degli ultimi giorni ci spingono a chiederci se gli arredi delle nostre aule siano sicuri o meno e se esista una normativa che regoli la materia.

La conformità degli arredi scolastici viene valutata in correlazione alle norme tecniche UNI, che indicano i requisiti che lavagne, banchi e sedie devono possedere.

Per i banchi e le sedie prendiamo come riferimento la UNI EN 1729, che stabilisce che i bordi del sedile, dello schienale e dei braccioli delle sedie che vengono a contatto con l'utilizzatore devono essere arrotondati e le superfici devono essere lisce. Inoltre, in relazione all'altezza dello studente, si assegnano agli arredi scolastici delle vere e proprie "taglie", in modo da favorire una corretta postura e uno sviluppo psicofisico corretto, con un'inclinazione dello schienale compresa tra i 95° e i 110°.

Le norme UNI fissano inoltre le dimensioni delle sedie e dei banchi scolastici in modo che gli studenti possano appoggiare le braccia mantenendo le spalle rilassate, sia che stiano lavorando o dinanzi ad un PC sia che siano alle prese con i più tradizionali quaderni.

Tutti gli arredi citati devono possedere, oltre a quanto citato, i requisiti di robustezza e stabilità garantiti dalla apposizione di loghi o marchi che identifichino il produttore o il fornitore.

Anche le lavagne vengono comprese nelle norme UNI, non essendo infrequenti gli incidenti legati alla presenza di tali arredi non a norma. In particola la UNI EN 14434 specifica che nessuna parte della superficie verticale deve costituire un potenziale pericolo per l'utente e che tutti i bordi e gli angoli accessibili devono essere arrotondati. Inoltre, tra i vari componenti della lavagna che si muovono in relazione l'una all'altra deve esserci sempre una distanza di sicurezza ed il posizionamento di comandi e maniglie deve rispettare i principi di ergonomia.

La presenza in aula di arredi che non rispettano quanto elencato, può costituire un rischio per gli utenti e va immediatamente segnalato al Dirigente Scolastico tramite il Servizio di Prevenzione e Protezione o tramite apposita segnalazione scritta da parte del preposto di plesso. Tutto sulla sicurezza

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare