Evacuare una scuola durante la ricreazione o il cambio d’ora

di Natalia Carpanzano
ipsef

item-thumbnail

Può accadere che, al verificarsi di una situazione di pericolo, ci si trovi costretti a procedere all’evacuazione dell’edificio scolastico durante la ricreazione o al cambio dell’ora.

La dispersione degli studenti in diversi locali (corridoi, servizi igienici, etc.), il fatto che il docente non abbia con se il registro cartaceo e non abbia contezza di quali alunni sono assenti quel giorno, il mescolamento inevitabile tra studenti di diverse classi sono solo alcuni dei problemi cui far fronte.

Ovviamente tutti questi casi devono essere affrontati con cura nel Piano di Emergenza di ogni singolo Plesso, ma si possono dare delle regole generali da seguire nell’elaborazione delle procedure da seguire.

  • Se il segnale di allarme viene dato mentre gli studenti sono lontani dalla propria aula o dal laboratorio di riferimento devono portarsi all’uscita di emergenza più vicina e raggiungere il punto di raccolta assegnato.
  • Se gli studenti si trovano a salire delle scale in salita dovranno invertire il senso di marcia e, tramite l’uscita di emergenza più vicina, raggiungono il punto di raccolta assegnato.
  • Se alcuni studenti si trovano già in aula o in prossimità della stessa, con o senza insegnante presente, seguiranno la procedura di evacuazione normale (portando con sé il “Modulo di evacuazione” presente in aula).
  • Se l’insegnante non si trova in aula durante la pausa o lo spostamento, si porterà nel punto di raccolta assegnato alla classe dell’ora precedente a quella dell’allarme.
  • Gli alunni, se si trovano in un’area di raccolta diversa da quella prevista per la propria classe o laboratorio, devono segnalare, appena possibile, la loro presenza agli addetti alla sicurezza, che avranno il compito di verificare che non siano rimaste persone all’interno dell’edificio o in aree non di raccolta.

L’insegnante avrà cura di verificare che tutti i componenti della classe siano presenti nel punto di raccolta tramite l’appello, od in mancanza del registro cartaceo, tramite una verifica con gli studenti stessi, e dovrà riportare eventuali assenti al Coordinatore per l’Emergenza dell’edificio.

Tutto sulla sicurezza

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione