Esami I ciclo per alunni con handicap grave, due casi

di Maria Vitale Merlo
ipsef

Due casi, quello dell'alunno con handicap grave non in grado di affrontare l'esame e il caso di un alunno che, seppure con handicap grave, sosterrà l'esame in forma differenziata. Quali sono i riferimenti normativi, come bisogna comportarsi?

Due casi, quello dell'alunno con handicap grave non in grado di affrontare l'esame e il caso di un alunno che, seppure con handicap grave, sosterrà l'esame in forma differenziata. Quali sono i riferimenti normativi, come bisogna comportarsi?

Caso n°1: un alunno con handicap di gravissima entità che non è in grado di sostenere le prove d'esame di licenza media, non potendo scrivere né parlare. L'alunno ha, però, conseguito nel corso del triennio una evoluzione positiva e il sia il GLHO che il GLHI si sono espressi a favore del passaggio ad una scuola di ordine successivo, previo rilascio di un attestato di credito formativo. L'alunno, deve sostenere gli esami per accedere alla secondaria di II grado?

L’alunno che non consegue il diploma, deve essere, in ogni caso, ammesso agli esami perché è la commissione che rilascia l’attestato e certifica i crediti formativi raggiunti. Se l’alunno non ha compiuto i diciotto anni , l’art. 11 comma 12 OM 9072001, prevede che l’attestato consente l’iscrizione alla scuola superiore, anche se a conclusione del ciclo di studi non potrà conseguire il diploma.

Caso n°2: un alunno con handicap grave che sosterrà le prove d'esame in forma differenziata e la valutazione delle stesse terrà conto degli obiettivi previsti dal suo PEI. Si dovrà rilasciare regolare diploma o un attestato di credito formativo?

Sempre l’OM n.90, all’art. 11 comma 11 : “ gli allievi in situazione di handicap vengono ammessi a sostenere gli esami di licenza e possono svolgere prove differenziate, in linea con gli interventi educativo-didattici attuati sulla base del percorso formativo individualizzato”. L’ art. 5 lettera b della CM n32/08 e la l’art. 16 comma 2 della 104 prevedono che tali prove ( compresa la quarta prova) devono consentire la valutazione dell’alunno in relazione alle sue potenzialità e ai livelli di partenza, quindi, se l’alunno ha raggiunto gli obiettivi previsti nel PEI, ottiene il diploma di licenza. Il rilascio di un attestato delle competenze, spendibile nel mondo del lavoro, è relativo alla conclusione del ciclo di un percorso di scuola secondaria di secondo grado. Anche in questo caso può essere spendibile nella frequenza di corsi di formazione professionale, qualora il PEI preveda esperienza di orientamento, di stage, di inserimento lavorativo. Per la scuola secondaria di primo grado , è consigliabile, ove possibile, un percorso che permette il rilascio del diploma.

Esami di stato secondaria I grado. Guide e istruzioni per un corretto svolgimento

Tutte leguide sugli esami I grado

Tutti gli articoli

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare