Esame di Stato media, le novità: commissioni e sottocommissioni, coordinatori e presidenza. Ruoli e compiti

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

L’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, a partire dall’anno scolastico 2017/18, si svolgerà secondo le nuove disposizioni dettate dal decreto legislativo n. 62/2017 e dal successivo DM n. 741/2017 appositamente dedicato.

Successiva al DM la nota n. 1865 del 10 ottobre 2017, che ha fornito “ Indicazioni in merito a valutazione, certificazione delle competenze ed Esame di Stato nelle scuole del primo ciclo di istruzione.”.

Le nuove disposizioni hanno introdotto delle novità riguardo al numero e alla tipologia delle prove, all’ammissione, agli esiti e alla composizione (nello specifico alla Presidenza) della Commissione d’esame.

Vediamo in questa scheda quale sarà la composizione della Commissione e delle Sottocommissioni, a chi sarà affidata la Presidenza della Commissione e il Coordinamento delle Sottocommissioni.

Commissione e Sottocommissioni d’esame

In ogni scuola è costituita una Commissione d’esame, composta da tutti gli insegnanti della classi terze. In particolare, ne fanno parte tutti i docenti cui è affidato l’insegnamento delle discipline indicate nel DPR n. 89/2009, compresi i docenti di sostegno e di strumento musicale.

Non fanno parte della Commissione i docenti impiegati in attività di potenziamento dell’offerta formativa.

La Commissione d’esame si articola in Sottocommissioni, una per ciascuna delle classi terze.

La Sottocommissione è composta dai docenti del consiglio di classe.

Commissione e Sottocommissioni operano sempre in presenza di tutti i componenti.

In caso di assenza di uno o più componenti, la sostituzione degli stessi con docenti in servizio nella scuola è di competenza del Presidente della Commissione.

Coordinatore della Sottocommissione

Ciascuna Sottocommissione è coordinata da un docente coordinatore, che viene individuato al suo interno.

Da evidenziare che il decreto n. 741/2017 non specifica a chi spetta la predetta individuazione. La successiva nota n. 1865 del 10 ottobre 2017 indica che è la Commissione ad individuare il docente coordinatore di ogni Sottocommissione.

Presidenza della Commissione

La Commissione è presieduta dal Dirigente scolastico della scuola in cui si svolgono gli esami, quindi un Presidente per ciascuna Istituzione scolastica.

In caso di reggenza di altra scuola, assenza o impedimento del dirigente scolastico, la Presidenza è affidata ad un collaboratore dello stesso, individuato sulla base di quanto previsto dal decreto legislativo n. 165/2001, articolo 25 – comma 5:

Nello svolgimento delle proprie funzioni organizzative e amministrative il dirigente può avvalersi di docenti da lui individuati, ai quali possono essere delegati specifici compiti …”

Dalle disposizioni dettate del DM n. 741/2017 e dal D.lgs n. 62/2017 si evince che in caso di reggenza, il dirigente scolastico presieda la Commissione istituita pressa la scuola in cui è reggente, con conseguente individuazione del collaboratore che lo sostituirà, nella scuola di titolarità, nella funzione di Presidente della Commissione d’esame.

Presidenza Commissione Scuole Paritarie

Nelle scuole paritarie svolge la funzione di Presidente della Commissione d’esame il Coordinatore delle attività educativo – didattiche.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione